Tu si que vales, la madre di Sabrina Ferilli ‘sfida’ la figlia e balla il liscio con l’orchestra Casadei (VIDEO)
13 Novembre 2021
Elisabetta Twitter morta fake
La regina Elisabetta assente al Cenotaph di Londra: si è slogata la schiena
14 Novembre 2021

Si lancia dal Fiordo di Furore dopo la lite con la fidanzata e il messaggio inviato ai genitori: si cerca 24enne di S. Valentino Torio

Ha prima inviato un messaggio ai genitori ed alla fidanzata via WhatsApp, poi ha gettato il telefonino sul ciglio della strada, si è liberato del cappellino e si è lanciato dal Fiordo di Furore in Costiera Amalfitana. Il tragico gesto del 24enne Natale Martorelli, originario di San Valentino Torio, è stato documentato dalle telecamere presenti in zona che l’hanno ripreso mentre si lanciava in mare intorno alle 17 di venerdì 12 novembre.

Il giovane ripreso dalle telecamere mentre si lanciava in mare dopo aver lasciato l’auto sulla statale Amalfitana

Le immagini sono state acquisite dai carabinieri della Compagnia di Amalfi, guidati dal capitano Umberto D’Angelantonio, che ha iniziato le ricerche appena è stato lanciato l’allarme dai genitori dopo il drammatico messaggio ricevuto su WhatsApp. La sua auto, una Lancia Y, è stata trovata sulla statale 163 Amalfitana all’altezza del Fiordo. Come riportato da Positano News nelle ricerche sono impegnati anche  i Vigili del Fuoco di Maiori e  Salerno con il nucleo speleo-alpino-fluviale (SAF), con sommozzatori e i soccorritori acquatici del battello nautico di Salerno, oltre a una motovedetta della Capitaneria di Porto di Salerno.

Natale Martorelli

Le ricerche in mare estese al Cilento

Le operazioni sono state temporaneamente sospese alle 17 di sabato 13 novembre per il buio con i soccorritori che hanno scandagliato i fondali tra Furore e Praiano senza trovare tracce del giovane di San Valentino Torio. Secondo le prime indiscrezioni il 24enne si sarebbe lanciato in mare dopo aver litigato con la fidanzata. Prima della temporanea sospensione verifiche erano state fatte anche a Positano ed Amalfi con le correnti marine che potrebbero aver spinto il giovane a chilometri di distanza rispetto al punto in cui è stato visto lanciarsi. Nella mattinata di domenica 14 novembre sono tornati in azione i  sommozzatori del Soccorso Subacqueo dei Vigili del Fuoco giunti da Napoli. Le ricerche saranno estese anche alla costa cilentana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *