Hasan è fuggito da solo a 11 anni dalla guerra in Ucraina: ‘Aveva un biglietto e un numero di telefono’
8 Marzo 2022
Salvini al confine con l’Ucraina, il sindaco di Przemysl mostra la maglia di Putin: ‘Non la ricevo’ (VIDEO)
8 Marzo 2022

Dall’Ucraina all’avellinese, Oleksandr in fuga dalla guerra chiede il riconoscimento della protezione temporanea

In fuga dalla guerra in Ucraina verso la libertà. Oleksandr, 38 anni, ce l’ha fatta e la settimana scorsa ha lasciato il suo Paese, con il cuore gonfio di dolore, per raggiungere l’Italia. Ha trovato accoglienza a Tufo, in provincia di Avellino, e spera di restare nel Bel Paese lontano da quei bombardamenti che stanno devastando la terra d’origine.

Il 38enne ucraino ha trovato accoglienza e sostegno a Tufo, nell’avellinese

Oleksandr ha vissuto in questi giorni sentimenti contrastanti. L’accoglienza e il sostegno ricevuto dagli italiani l’hanno commosso e trasmesso coraggio ma, dall’altra parte, le terribili immagini che arrivano dall’Ucraina gli provocano rabbia e dolore. Il 38enne vive questi giorni anche con il timore che quel viaggio della speranza sia vanificato da un’eventuale provvedimento di espulsione per mancanza di permesso di soggiorno.

Per tale motivo ha chiesto di essere assistito dagli avvocati Herman Salvator Marsella, del Foro di Roma, e Francesco Liguori, del Foro di Salerno, per ottenere il riconoscimento della protezione temporanea e il “pedissequo permesso di soggiorno” presso il Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione del Ministero dell’Interno.

Chiesta l’attivazione del meccanismo di protezione temporanea approvato il 3 marzo

I Ministri dell’Interno dell’Unione Europea, nel Consiglio di Giustizia e Affari Interni del 3 marzo 2022, hanno approvato all’unanimità l’istituzione di un meccanismo di protezione temporanea in risposta all’afflusso di sfollati dall’Ucraina, autorizzandoli a sottoscrivere e ratificare sin d’ora ogni atto, diffida, osservazione e delegandoli a prendere visione ed estrarre copia, presso ogni Autorità competente, della documentazione inerente alla richiesta di permesso di soggiorno. Gli avvocati Herman Salvator Marsella e Francesco Liguori seguiranno la procedura ed interverranno, in caso di mancato accoglimento della richiesta, per chiedere la sospensione del provvedimento negativo, in ogni sua fase e grado.

Oleksandr sarà assistito dagli avvocati Herman Salvator Marsella e Francesco Liguori

“Il principio è il regime straordinario deroga quello ordinario con la decisione del 3 marzo 2022 di poter attivare il procedimento di protezione temporanea funzionale al rilascio di un permesso di soggiorno limitato nel tempo, un anno che può essere prorogato di un altro anno” – ha precisato l’avvocato Francesco Liguori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.