GF Vip, Delia Duran nuova concorrente? Alex Belli: ‘Non mi basta un’oretta, non la passa liscia’ (VIDEO)
15 Novembre 2021
Muore di Covid a 71 anni, Vietri sul mare e Cava de’ Tirreni in lutto per Rachele D’Arienzo
15 Novembre 2021

Guida in stato di ebbrezza e provoca la morte di una bimba di 6 mesi in Galles: abitazione imbrattata di escrementi

Una donna è scoppiata in lacrime dopo essersi dichiarata colpevole in tribunale, durante l’udienza del 15 novembre, per aver ucciso una bambina di sei mesi in un incidente d’auto. Lucy Dyer, 23 anni, è stata condannata a quattro anni di carcere dopo essersi schiantata contro l’auto sulla quale viaggiava la piccola Eva Maria Nichifor. La famiglia della bimba stava viaggiando su una Vauxhall Vectra blu a Llaneilli, nel Galles meridionale, quando è stata travolta dalla BMW Serie 3 all’altezza di un incrocio.

Lucy Dyer ha ammesso le sue responsabilità durante l’udienza in tribunale

La 23enne stata accusata di aver provocato la morte per guida pericolosa e in stato di ebbrezza nell’incidente dell’8 ottobre. Lucy Dyer ha ammesso il reato durante un’apparizione alla Swansea Crown Court e dopo la condanna la sua abitazione è stata oggetto di attacchi vandalici con la porta d’ingresso imbrattata di escrementi di cani mentre sui social è stata inondata di invettive e minacce di morte. La donna ha un figlio autistico di quattro anni.

La 23enne è madre di un figlio autistico, le scuse in lacrime alla famiglia della piccola Eva Maria

“Vorrei dire quanto sono dispiaciuta per la famiglia di Eva per la loro tragica perdita. Ho davvero il cuore spezzato e devastato. Il senso di colpa rimarrà per sempre. Se avessi il potere di tornare indietro lo farei. Non riesco a immaginare tutto il dolore che sta attraversando la famiglia. Spero che un giorno i genitori della bambina riusciranno a perdonarmi per il dolore che gli ho arrecato. Amo i bambini e mai gli farei del male”. Lucy Dyer si era messa alla guida dopo aver bevuto qualche bicchiere di troppo in un pub dove si era recata in compagnia di un parente.

Il tragico incidente si è verificato all’incrocio con Heol Goffa. Ad avere la peggio la bambina di sei mesi che viaggiava sul sedile posteriore. Eva Maria Nichifor è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico all’ospedale universitario del Galles, a Cardiff, ma i medici non sono riusciti a salvarla. Distrutti dal dolore i genitori, i rumeni Florin e Carmen. La ventitreenne è stata arrestata per omicidio e guida in stato di ebbrezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *