Dal 31 marzo fine emergenza Covid ma la curva contagi è in risalita
18 Marzo 2022
Morto Artyom Datsishin: la star del balletto ucraino era rimasto ferito nei bombardamenti a Kiev
18 Marzo 2022

Parma, 22enne si schianta contro un muretto e muore: la sorella scende dall’auto bloccata nel traffico e lo scopre

É morto a tre chilometri da casa in un incidente stradale. Il 22enne Niccolò Melis aveva appena finito di lavorare in officina mercoledì 16 marzo quando, intorno alle 18:50, ha perso il controllo in rettilineo della sua Alfa Mito ed è andato a sbattere con violenza contro un muretto in strada Baganzola a Vicomero di Torrile, nel comune di Parma, dopo aver attraversato la corsia opposta.

Vicomero di Torrile, Niccolò Melis aveva appena finito il turno di lavoro ed era a tre chilometri da casa

La sorella si è trovata incolonnata nel traffico mentre rientrava a casa con il compagno che è sceso dall’auto per comprendere cosa fosse accaduto. “É tornato in lacrime ed a quel punto ho lasciato la macchina in mezzo alla strada e sono corsi verso la piazzola. In un istante mi è crollato il mondo addosso” – ha riferito Serena Melis al Corriere di Bologna. Il fratello doveva andare a cena con la fidanzata. Sul posto si trovava anche il datore di lavoro dell’officina Olimpo dove Niccolò lavorava come meccanico da tre anni.

La sorella era incolonnata nel traffico, il datore di lavoro: ‘Ho riconosciuto l’auto di Niccolò, era già morto’

Il 48enne Fabio Olimpo si era messo al volante pochi minuti prima della vittima ed è stato tra i primi a trovarsi sulla scena dell’incidente. “Ho riconosciuto subito l’auto di Niccolò, mi sono avvicinato ma purtroppo non c’era più nulla da fare. Era un gran lavoratore e dava una grande mano alla famiglia. Era appassionati di motori ed aveva fatto tanti sacrifici per acquistare l’Alfa Mito, un’auto di cui era innamorato”.

Sul posto anche la madre, Anna Borrelli, che, seduta sull’asfalto, è rimasta a lungo a guardare l’auto accartocciata del figlio con il cuore colmo di dolore. Sull’incidente indaga la polizia locale di Parma con l’auto che è stata posta sotto sequestro. Resta da comprendere se il sinistro sia stato provocato da un improvviso guasto o ventiduenne abbia sterzato bruscamente per un ostacolo (un animale) che si è trovato lungo la strada o per evitare una vettura in fase di sorpasso.

Niccolò Melis

Lo strazio della mamma del giovane

Niccolò Melis viveva con la madre e tre sorelle a Vicomero di Torrile. Era un punto di riferimento per la famiglia e la mattina accompagnava la sorella più piccola, 7 anni, a scuola in quanto la madre iniziava presto il turno di lavoro in fabbrica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.