saturimetro coronavirus
Saturimetro gratis nelle farmacie: chi può richiederlo da oggi 11 gennaio
11 Gennaio 2021
Maria De Filippi
Che tempo che fa si trasforma in C’è posta per te, Maria De Filippi fa volare la cac.a drone di Luciana Littizzetto (VIDEO)
11 Gennaio 2021

Addio a Lionello Lupi, il minatore che recuperò il corpo di Alfredino Rampi è morto di Covid

Lionello Lupi

Si è spento all’età di 94 anni Lionello Lupi, il minatore che recuperò il corpo privo di vita di Alfredino Rampi. La tragica storia del bimbo romano tenne l’Italia con il fiato sospeso per giorni nel giugno del 1981. Ore interminabili di attesa davanti alla tv nella speranza di rivedere il ragazzino, appena 6 anni, uscire vivo da quel maledetto pozzo artesiano di Vermicino. “Sono andato io a prendere quel bambino” – raccontava spesso l’uomo.

Nel giugno del 1981 l’Italia col fiato sospeso per Alfredino, Lionello Lupi recuperò il corpo del piccolo

Lionello Lupi era lì a lottare con coloro che hanno fatto l’impossibile in quei caldi giorni di fine primavera per salvare la vita di Alfredino. Numerose le manifestazioni di affetto e cordoglio appena si è diffusa la notizia del decesso del 94enne che aveva contratto il virus del Covid 19. L’uomo risiedeva da tempo nella Residenza sanitaria assistita Costa d’Argento di Orbetello, in provincia di Grosseto, dove si è sviluppato un focolaio che è risultato fatale al minatore in pensione e ad altri ospiti della struttura.

Il minatore 94enne ha contratto il Covid nella RSA di Orbetello

Le sue condizioni si erano rapidamente aggravate e a dicembre era stato ricoverato nel reparto malattie infettive presso il Covid center dell’ospedale Misericordia di Grosseto. Nella notte tra venerdì 8 e sabato 9 gennaio il decesso.

Lionello Lupi impegnato nelle operazioni di recupero del corpo di Alfredino Rampi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *