Buon onomastico Assunta oggi 15 agosto, immagini da condividere sui social
15 Agosto 2020
orso
Orso partecipa al picnic a base di crema di arachidi con una famiglia: animalisti indignati (VIDEO)
15 Agosto 2020

Ragno violino fatale, 51enne muore a Marsala dopo essere stata morsa

ragno violino

Una donna di origini rumene, Roxamunda Constant, è morta dopo essere stata morsa un ragno violino a Marsala. La cinquantunenne risiedeva nella periferia del comune siciliano e si è recata immediatamente all’ospedale Paolo Borsellino affermando di avvertire una sorta di fascite alle gambe.

Una donna di origine rumena è deceduta dopo 15 giorni di agonia

Nel giro di poche ore la donna è entrata in coma ed è rimasta in terapia intensiva per due settimana prima che sopraggiungesse il decesso. Da un esame ematologico è emerso che la donna è morta per le conseguenze del morso dell’insetto. Il ragno violino ha dimensioni piuttosto piccole, 9 millimetri di corpo, con le femmine che hanno dimensioni leggermente superiori ai maschi che, invece, hanno le zampe più lunghe.

Cos’è il ragno violino

È di aspetto poco appariscente, di colore marrone-giallastro piuttosto uniforme, fatta eccezione per una macchia sul prosoma che ricorda vagamente la sagoma di un violino col “manico” che si estende verso l’addome. Il ragno violino trova spesso rifugio in giardino o dentro anfratti e fessure nelle abitazioni domestiche. E’ è in grado di mordere anche l’uomo con le morsicature che sono più probabili nel caso in cui si rifugiasse all’interno di scarpe o vestiti e venisse successivamente schiacciato.

Il morso del ragno violino può provocare la morte

Il morso è indolore nell’immediato e i sintomi compaiono anche diverse ore dopo. In due terzi dei casi il ragno infligge un morso a secco o comunque inietta una bassa quantità di veleno a scopo difensivo, causando solo moderato indolenzimento e arrossamento locale che passa da solo in poco tempo.

In un caso su tre può causare loxoscelismo, ossia la formazione di un’edema e poi di un’ulcera necrotica più o meno estesa che può determinare conseguenze gravi come l’amputazione dell’arte ed, in alcuni casi, la morte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *