sant'agata
Buon onomastico Agata oggi 5 febbraio: video e immagini di auguri da inviare via social
5 Febbraio 2021
Pierpaolo Pretelli Giulia Salemi
GF Vip, la dichiarazione d’amore di Giulia Salemi dopo la scenata di gelosia di Pierpaolo Pretelli (VIDEO)
5 Febbraio 2021

Morte Niccolò Ciatti, arrestato in Francia 29enne ceceno: avrebbe partecipato al pestaggio a Lloret de Mar

Niccolò Ciatti

Svolta nell’inchiesta sul drammatico pestaggio che ha provocato la morte di Niccolò Ciatti in una discoteca di Lloret de Mar, in Spagna, il 12 agosto del 2017. Ieri, giovedì 4 febbraio, un uomo di origini cecene è stato arrestato in Francia. Gli inquirenti lo considerano come uno dei responsabili della morte del ventiduenne originario di Scandicci.

Il ventinovenne Movsar Magomadov arrestato a Strasburgo

Movsar Magomadov, 29 anni, si sarebbe accanito contro l’italiano con il connazionale Rassoul Bissoultanov, 27 anni, che aveva già confessato il tragico pestaggio. L’operazione è stata condotta dalle autorità di polizia francese che hanno eseguito a Strasburgo il mandato di arresto Europeo in collaborazione con i militare del Ros ed in esecuzione dell’ordinanza firmata dal Gip del Tribunale di Roma su richiesta della Procura.

Il pestaggio di Niccolò Ciatti a Lloret de Mar fu ripreso e condiviso sui social

Le indagini, svolte con la collaborazione della polizia spagnola, ha permesso l’identificazione degli autori dell’aggressione a Niccolò Ciatti e le dinamiche che hanno portato al decesso del ventiduenne toscano. I due ceceni sono ristretti nel carcere di Puig Basses-Figuera. Esaminati anche i numerosi video presenti in rete della rissa di quella notte in discoteca in Costa Brava.

Filmati che all’epoca fecero il giro del web con tante persone pronte a riprendere il pestaggio e nessuno che intervenisse concretemente per soccorrere Niccolò, 22enne dal carattere mite, colpito senza pietà da un lottatore di professione come Bissoultanov.

I genitori chiedono giustizia, Bissoultanov ad agosto potrebbe tornare libero

A distanza di tre anni e mezzo i genitori del giovane tragicamente scomparso a Lloret de Mar chiedono giustizia e non hanno nascosto il loro disappunto per un processo che non è arrivato neanche a dibattimento nonostante la confessione di Bissoultanov e ad agosto scadono i termini per la carcerazione preventiva.

La trafica rissa in cui ha perso la vita Niccolò Ciatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *