Ucraina, imbraccia il fucile a 9 anni: il dramma della guerra nella foto della ‘bambina con le caramelle’ a Kiev
12 Marzo 2022
In fuga dalla guerra in Ucraina: pullman si ribalta a Forlì: mamma 32enne muore sotto gli occhi dei figli (VIDEO)
13 Marzo 2022

Faycal scivola e muore mentre scala il Cristallo, il post su Stories prima della tragedia

Un ragazzo di 22 anni ha perso la vita dopo essere precipitato per 300 metri sul Monte di Cristallo, nel bellunese nel pomeriggio di sabato 12 marzo. La vittima, Faycal Moussaddak, è originaria di Peschiera del Garda. Il giovane stava scalando la normale al Cristallo con alcuni amici alpinisti. In quattro sono partiti per primi ma si sono resi conto di aver sbagliato strada quando si trovavano a quota 2900 metri.

Il 22 enne di Peschiera del Garda era al telefono con gli amici: avevano sbagliato strada

La vittima si trovava un centinaio di metri più in basso ed era in contatto telefonico con i compagni di escursione. All’improvviso le comunicazioni si sono interrotte. Faycal è scivolato ed è caduto nel vuoto. L’allarme è scattato poco dopo le 13 con gli alpinisti che hanno allertato i soccorsi. Immediatamente si è levato in volo l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore. Dopo aver sorvolato l’area l’eliambulanza ha individuato il corpo di Faycal Moussaddak che è stato trasportato dopo aver ottenuto il nulla osta dal magistrato di turno.

Le ultime Stories di Faycal

Su Stories Faycal Moussaddak aveva raccontato della disavventura: ‘Ho la sfiga accanto a me, non mi va di fare un volo’

Nel frattempo si era provveduto a soccorrere anche i 4 alpinisti rimasti bloccati in una cengia senza uscita. Prima dell’incidente mortale il 22enne aveva pubblicato una serie di filmati su Instagram in cui raccontava la giornata movimentata sul Cristallo, vicino Cortina d’Ampezzo.Mi sono lanciato sui mughi per evitare un sasso grande quanto una ruota di un camion” – aveva scritto su Stories. Appassionato di montagna sul profilo mountain_fay raccontava le sue avventura ai suoi 7000 follower.

E poi: “Siccome ho la sfiga accanto a me, non mi va di continuare questo cammino di terzo grado in libera e magari per sfiga cadere e fare un volo del genere”. Tanti i messaggi di cordoglio condivisi sui profili social della giovane vittima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.