ronaldo strettta di mano
Cristiano Ronaldo, la stretta di mano ‘virtuale’ fa il giro del web (VIDEO)
8 Marzo 2020
Santa Marta Papa Francesco diretta Rai 1
Dove vedere la Santa Messa in diretta streaming (VIDEO)
9 Marzo 2020

Secondo decesso per il coronavirus in Campania. Nella notte è stato accertata la positività della quaratasettenne di Napoli morta in casa. In precedenza il fratello, con la morte nel cuore, aveva rivolto un drammatico appello su Facebook. In modo diretto, ed anche crudo, Luca Franzese ha voluto denunciare il senso di abbandono vissuto dalla sua famiglia che ha atteso oltre 24 ore per conoscere l’esito del tampone della sorella deceduta nel pomeriggio di sabato.

L’appello social di Luca Franzese

Le istituzioni devono aiutarci, siamo chiusi in casa con mia sorella. Nessuno ci ha fatto sapere niente”. Teresa aveva 47 anni soffriva di epilessia ma seguiva una terapia. La donna si è sentita male ed il fratello è immeditamente intervenuto praticandole la respirazione bocca a bocca in attesa dell’intervento del 118.

Vane sono risultate le successive manovre rianimative del personale sanitario che non ha potuto far altro che accertare il decesso della quarantasettenne napoletana. “Prima che mia sorella morisse ho insistito affinché venisse effettuato il tampone perché aveva avuto un’influenza con i sintomi simili a quelli del coronavirus“.

‘Prima che mia sorella morisse ho insistito per fare il tampone’

Franzese ha spiegato che in quel momento il personale del 118 non aveva il kit necessario. “Sono tornati in tarda serata per effetuarlo ma da quel momento nessuno ci ha dato indicazioni sul come comportarci”. Con Luca Franzese in casa ci sono gli anziani genitori, la sorella con il marito e i due figli. “Ci siamo messi in autoisolamento, ma se volessimo potremmo andare in giro tranquillamente. Nessuno ci ha comunicato nulla e le pompe funebri non vengono fin quando non viene comunicato l’esito del tampone”.

‘Ci siamo messi un autoisolamento, ma nessuno ci ha comunicato nulla’

L’appello disperato di Luca è stato condiviso e ricondiviso sui social da tantissimi utenti con la speranza che la situazioni si sblocchi nelle prossime ore. Da rilevare che anche l’equipe del 118 non ha prestato servizio dopo l’intervento effettuato sabato pomeriggio ed è in isolamento.

Nella notte la conferma, la 47enne positiva al coronavirus

Nella notte è arrivata la conferema che la quarantasettenne era positiva al coronavirus: “Mia sorella è risultata positiva al coronavirus, ringrazio tutte le persone che ci sostengono e ci stanno vicini. State attenti ragazzi, state attenti: è una cosa molto pericolosa. Resto in casa, sto lontano dalla mia famiglia ma lo faccio per il bene di tutti” – ha riferito Luca Franzese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *