Francesco Oppini Dayane Mello
GF Vip, il papà di Francesco Oppini riporta una frase su Dayane Mello in diretta Ig: furiosi i fan della modella (VIDEO)
21 Marzo 2021
Ciro Castellano
Napoli, operatore scolastico muore di Covid 20 giorni dopo aver ricevuto la prima dose di vaccino: aperta inchiesta
21 Marzo 2021

Uccide il nonno e mostra l’orecchio insanguinato ai poliziotti: arrestato 30enne in Florida

nonno ucciso Florida

Un uomo della Florida avrebbe mostrato alla polizia le orecchie mozzate di suo nonno prima di confessare di averlo colpito alla testa con una mazza da baseball e di averlo pugnalato a morte. Kolby Allen Parker, 30 anni, si è giustificato con le forze dell’ordine affermando di essersi “difeso” dal congiunto, il settantenne Ronal Wells, ma che la situazione “è andata fuori controllo”.

Kolby Allen Parker ha colpito il nonno con una mazza da baseball prima di pugnalarlo

Secondo la ricostruzione dei media locali i deputati dello sceriffo hanno risposto a una chiamata al 911 a Lake Country, Florida, che è stata confermata provenire da Parker. Fox 35 ha riferito di aver detto nella chiamata: “Vorrei segnalare un incidente qui. Un veterano del Vietnam mi ha attaccato ed ho dovuto difendermi. È fuori controllo”.

Ma quando i deputati sono arrivati ​​sulla scena le cose sono peggiorate. Gli agenti hanno iniziato a interrogare Parker su dove si trovasse il nonno quando con nonchalance, dopo essersi frugato in tasca, ha tirato fuori l’orecchio insanguinato del congiunto.

Ronal Wells era un veterano del Vietnam, il nipote ha tirato fuori l’orecchio del congiunto dalla tasca

Successivamente il trentenne è andato fuori controllo con le forze dell’ordine che hanno dovuto utilizzare il taser per immobilizzarlo. “Stavamo fumando, eravamo solo seduti a parlare quando all’improvviso ha afferrato il coltello ed ha cercato di colpirmi. Sono stato costretto a difendermi e ora è qui morto”. Subito dopo ha confessato di averlo ucciso perché voleva che raggiungesse la nonna defunta.

Kolby Allen Parker

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *