Noipa bonus 80 euro
NoiPa cedolino pagamenti novembre e rinuncia bonus 80 euro, le novità
18 Novembre 2019
gordon ramsay e ed sheeran
Ed Sheeran, 500.000 sterline da Gordon Ramsay per cantare alla festa della figlia
18 Novembre 2019

Ora legale, l’Italia dice no all’abolizione dal 2021: ecco i motivi

L’Italia dice no all’abolizione dell’ora legale dal 2021 con una netta presa di posizione nella position paper. In buona sostanza è stata espressa l’intenzione di mantenere il doppio orario per tre ordini di motivi come riferito dal Corriere della Sera:

1 -non esiste nessun studio scientifico che accerti che il cambio d’orario crei particolari disturbi a livello di equilibrio psico fisico. In mancanza di una valutazione di impatto sui vantaggi e sugli svantaggi che comporta il doppio cambio l’Italia preferisce non modificare lo status quo.

‘Risparmio energetico di 100 milioni di euro’

2 – il motivo principale per il quale l’Italia vuole conservare il doppio cambio è il risparmio energetico in virtù dell’ora in più di luce del periodo primaverile estivo (l’ora legale entra in vigore a fine marzo per terminare a fine ottobre). Con l’ora legale si risparmiano 100 milioni di euro come certificato dal documento della Terna allegato alla position paper.

3 – il rischio caos per i mercati in quanto ogni stato potrebbe optare per un orario diverso con il rischio di creare un mosaico di fusi orari all’interno dell’Unione Europea che potrebbe inficiare il corretto funzionamento del mercato interno.

In commissione la discussione sull’abolizione dell’ora legale è apertissima ma l‘Italia e quasi tutti gli stati dell’Europa del sud intendono conservare il cambio di orario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *