GF Vip, Antonino Spinalbese dà la caccia ai topi con una scopa, Andrea: ‘Grossi come pantegane’
25 Gennaio 2023
Uomini e Donne, Roberta benda Riccardo e gli fa mangiare le patatine, Tina: ‘Vuoi il suo corpo’ (VIDEO)
25 Gennaio 2023

Restano off limits le caselle di posta elettronica di Libero Mail e Virgilio Mail con gli utenti che stanno vivendo giorni da incubo per il disservizio. In molti hanno infatti la necessità di accedere alle email per importanti comunicazioni o per scaricare i bollettini delle utenze da pagare e per altre importanti finalità. Le prime segnalazioni del down ci sono state domenica 22 gennaio.

Libero Mail e Virgilio Mail off limits: ‘Bug del sistema operativo dopo l’introduzione di un’innovativa tecnologia’

Il portale italiano sta aggiornando quotidianamente sullo stato dell’arte e nell’ultima comunicazione ha fissato i tempi del ripristino del servizio spiegando i motivi che da giorni rendono inaccessibile Libero Mail e Virgilio Mail. “Nelle scorse settimane, al fine di offrire un servizio sempre migliore e sempre più aggiornato, abbiamo introdotto un’innovativa tecnologia di storage a supporto delle nostre caselle mail, fornita da un vendor esterno, un produttore di tecnologie di storage utilizzato da alcune delle più grandi società al mondo.

Purtroppo, un bug del sistema operativo ne ha compromesso il corretto funzionamento“. Il portale ha spiegato che i tempi sono lunghi perché si tratta di un bug a livello di sistema operativo: “La soluzione sta richiedendo i tempi tecnici di sviluppo, con l’obiettivo primario di tutelare l’integrità dei dati”.

‘Il servizio sarà ripristinato entro le prossime 24/48 ore’

Poi la notazione relativa alla tempistica. “Prevediamo di ripristinare la Libero Mail e la Virgilio Mail entro le prossime 24/48 ore. Siamo consapevoli che questo crea difficoltà ai nostri utenti, ma il nostro essere il provider di posta degli italiani, ci impone la massima serietà. Come sempre, comunicheremo eventuali aggiornamenti attraverso i nostri touchpoint”.

1 Comment

  1. antonio barbieri ha detto:

    pur cercando di comprendere le difficoltà operative ma di certo la mancanza di comunicazione ha un impatto negativo. Il ripristino è previsto entro 24/48 ore…..sarebbe più produttivo informare le utenze dei tempi reali perchè possa prendere provvedimenti diversi dato che parecchie operazioni le svolge tramite libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *