epatite E
L’epatite E si trasmette dai topi all’uomo: 10 casi, la scoperta dell’Università di Hong Kong
9 Maggio 2020
salerno
Salerno, il lungomare torna ad animarsi: in mascherine e distanziati con qualche eccezione (foto)
9 Maggio 2020

Silvia Romano è libera. L’incubo della cooperante milanese dell’Africa Milele è finito dopo un anno e mezzo di prigionia. Nel novembre del 2018 fu portata via da un commando di uomini armati mentre seguiva un progetto di sostegno all’infanzia con i bambini di un orfanotrofio nel villaggio di Chakama, a 80 chilometri da Malindi (Kenya).

Silvia Romano: ‘Sono stata forte ed ho resistito’

Sono stata forte ed ho resistito. Sto bene e non vedo l’ora di tornare in Italia” – ha riferito la volontaria subito dopo il tweet del premier Giuseppe Conte che annunciava la liberazione. “Silvia Romano è stata liberata! Ringrazio le donne e gli uomini dei servizi di intelligence esterna. Silvia, ti aspettiamo in Italia”.

Il tweet di Conte, Di Maio ringrazia l’Aise

Sempre via social il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha espresso la sua gratitudine all’Aise che ha svolto un prezioso lavoro fino al blitz della scorsa notte con i servizi turchi e somali: “Volevo darvi una buona notizia Silvia Romano è libera. Lo Stato non lascia indietro nessuno. Un abbraccio alla sua famiglia. E un grazie alla nostra intelligence, all’Aise in particolare, alla Farnesina e a tutti coloro che ci hanno lavorato” – ha riferito il leader del Movimento 5 Stelle.

Il blitz con l’aiuto dei servizi turchi e somali, il papà ha appreso la notizia via social

Sembra che il padre di Silvia Romano sia venuto a conoscenza della liberazione leggendo il tweet del Presidente del Consiglio. “Lasciatemi respirare, devo reggere l’urto. Finché non sento la voce di mia figlia per me non è vero al 100%” – ha dichiarato. Successivamente la madre ha parlato a telefono con la 24enne che l’ha rassicurata sulle sue condizioni di salute. La volontaria si trova in sicurezza nel compound di Mogadiscio e rientrerà domani 10 maggio in Italia con un aereo dell’Aise che atterrerà alle 14:00 a Ciampino.

Domani il rientro a Ciampino, si canta sui balconi di Casoretto

Subito dopo la notizia della liberazione nel quartiere Casoretto di Milano, dove vivono i genitori di Silvia Romano, è scoppiata la festa nel segno del distanziamento e delle regole anti Covid con i vicini di casa, e tanti residenti, che hanno cantato dai balconi brani di Max Pezzali (Sei il primo pensiero) e Jovanotti (Viva la libertà), uno degli artisti preferiti da Silvia Romano, Happy Days e l’Inno di Mameli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *