Valoti
Spal-Salernitana 2-0, pagelle e highlights: notte horror, si salva Cicerelli
6 Novembre 2020
auguri Ernesto
Buon onomastico Ernesto oggi 7 novembre: video, gif e immagini di auguri da inviare via social
7 Novembre 2020

Stefano D’Orazio è morto, ha fatto la storia della musica italiana con i Pooh: il ricordo di Roby Facchinetti

Stefano D'Orazio

La musica italiana piange Stefano D’Orazio, batterista e storica voce dei Pooh. Bobo Craxi, amico del musicista, è stato il primo a dare la triste notizia successivamente confermata da Roby Facchinetti nella tarda serata del 6 novembre.

Stefano D’Orazio aveva 72 anni, fatale il Covid 19

Il settantaduenne era ricoverato da una settimana e le sue condizioni si sono improvvisamente aggravate nella giornata di oggi. “Stefano ci ha lasciato, due ore fa. Era ricoverato da una settimana e per rispetto non ne avevamo mai parlato.

Oggi pomeriggio, dopo giorni di paura, sembrava che la situazione stesse migliorando… poi, stasera, la terribile notizia. Abbiamo perso un fratello, un compagno di vita” – ha scritto su Instagram Roby Facchinetti.

Roby Facchinetti: ‘Abbiamo perso un fratello’

La notizia è stata divulgata anche nel corso di Tale e quale e show. “Non sapevo avesse una malattia pregressa, il Covid 19 ha colpito ancora”. L’artista, che era entrato a far parte dei Pooh nel 1971, è stato ricordato anche da Quarto Grado. “Aveva scritto Rinascerò con Roby Facchinetti per esorcizzare quel maledetto virus che se l’è portato via”.

Stefano D’Orazio aveva scritto Rinascerò con Facchinetti per esorcizzare il virus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *