Gerd Muller
Gerd Müller, la Germania e il calcio mondiale piangono il ‘bombardiere’ dei record: ‘Il Bayern è diventato grande grazie a lui’
15 Agosto 2021
buon onomastico Rocco
Buon onomastico Rocco oggi 16 agosto: immagini e gif di auguri da condividere sui social
16 Agosto 2021

Treviglio, 15enne pugnala a morte la madre dopo un banale litigio: la scioccante telefonata ai carabinieri

Ha sferrato una coltellata al cuore della madre al culmine di una lite in un appartamento nel centro storico di Treviglio, in provincia di Bergamo. La tragedia si è consumata nella tarda serata del 14 agosto, intorno alle 22, con la ragazzina di 15 anni che dopo il fendente mortale ha allertato i carabinieri: “Ho bisogno di aiuto, ho fatto del male a mia madre”. Quando gli uomini dell’Arma hanno raggiunto via Bernardino Butinone, al civico 12, hanno trovato la 43enne Manuela Guerini a terra esamine. Per la donna non c’era più nulla da fare, il corpo inferto non le ha dato scampo.

La 43enne Manuela Guerini è morta sul colpo: ‘Ho bisogno di aiuto, ho fatto del male alla mamma’

Come riferito da L’Eco di Bergamo la 15enne, in evidente stato di shock, è stata portata in caserma e poi in una comunità protetta della zona, mentre il corpo della donna è stato composto nella camera mortuaria dell’ospedale Papa Giovanni di Bergamo dove nei prossimi giorni verrà effettuata l’autopsia. Le congiunte vivevano da sole in un appartamento dove risultano domiciliate altre 6 famiglie con la vittima che lavorava come impiegata in uno studio di commercialista a Treviglio. La quindicenne ha rilasciato dichiarazioni spontanee affermando che a provocare la tragedia è stata una banale discussione tra madre e figlia per un lavoro domestico non eseguito dall’adolescente.

La lite per un rimprovero: ‘Volevo solo spaventarla’

Da qui sarebbe nata una violenta discussione con la 15enne che ha raccontato di aver preso il coltello solo per spaventarla ma poi la situazione è degenerato e l’epilogo è stato drammatico. Nulla lasciava presagire la tragedia con la proprietaria del bar, che le conosceva bene, che le ha descritte come persone solari, simpatiche e gentili. “Una notizia che colpisce profondamente tutta la comunità” – ha riferito il sindaco di Treviglio Juri Imeri che nella mattinata del 15 agosto si è recato nell’edificio di via Butinone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *