alfonso merlos alexia rivas
Spagna, Alfonso Merlos: durante la diretta Skype del giornalista spunta ragazza senza veli (VIDEO)
1 Maggio 2020
Vincenzo De Luca
Vincenzo De Luca: ‘Mascherine obbligatorie, chi non le indossa è una bestia’ (VIDEO)
1 Maggio 2020

Il presidente Trump giovedì ha riferito di poter provare che il coronavirus sia nato in un laboratorio nella città cinese di Wuhan , ma non ha fornito ulteriori dettagli.

Trump: ‘Le ho viste ma non posso dire altro’

Sì, le ho viste” – ha detto Trump ai giornalisti quando gli è stato chiesto se avesse visto la documentazione che attesterebbe che il Covid 19 si sarebbe sviluppato in laboratorio: “Non posso dire altro per ora. Non mi è permesso”.

Una dichiarazione che arriva dopo che l’intelligence americana aveva dichiarato di essere d’accordo con il consenso scientifico sul fatto che il nuovo coronavirus non è stato “creato dall’uomo o geneticamente modificato”. Trump ha confermato che approfondimenti erano in corso per verificare  “se l’epidemia si fosse sviluppata attraverso il contatto con animali infetti o se era il risultato di un incidente in un laboratorio a Wuhan.

L’intelligence americana e il National Institutes of Health non avevano segnalato anomali

La dichiarazione del direttore dell’intelligence nazionale, che sovrintende alle questioni di sicurezza nazionale, ha confermato in precedenza che agenzie governative, compreso il National Institutes of Health, hanno effettuato indagini per verificare eventuali anomalie avvenute nel laboratorio di Wuhan.

Dall’inchiesta non sarebbero emerse prove dirette che il virus “sia fuggito dall’Istituto di virologia di Wuhan” che nell’ultimo decennio ha condotto ricerche sui virus trasmessi da pipistrelli collegati a epidemie multiple.

Mike Pompeo attacca i funzionari cinesi: ‘Non hanno dato il permesso per ispezionari i laboratori’

Mercoledì il segretario di Stato, Mike Pompeo, ha accusato i funzionari cinesi di essere poco chiari sull’origine del virus e ha detto che ai funzionari statunitensi non è stato permesso di ispezionare il laboratorio.

“Non sappiamo esattamente da dove provenga questo virus. Pensiamo che ci siano più laboratori che continuano a condurre lavori su agenti patogeni contagiosi all’interno della Cina e, inoltre, non sappiamo se stanno operando a un livello di sicurezza per impedire che ciò accada di nuovo ” – ha riferito Pompeo ai giornalisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *