scuola 25 novembre
Riapertura scuole Campania, si torna in aula dal 25 novembre ma i comuni fanno scelte diverse
23 Novembre 2020
Elisabetta Gregoraci
GF Vip, Elisabetta Gregoraci pronta a dire addio al reality show
23 Novembre 2020

Vigili consumano rapporti intimi in auto a Roma davanti al campo rom: aperta inchiesta

vigili rapporti intimi

Vigili consumano rapporti intimi in auto mentre sono in servizio a Roma. La vicenda ha fatto il giro del web ed è diventato oggetto di meme e tweet ironici con l’hashtag cinevigili.

L’episodio durante il pattugliamento con l’auto di servizio

Secondo quanto riferito da Leggo il fatto si sarebbe verificato nei giorni scorsi durante il pattugliamento notturno del campo rom di via Tor di Quinto con la Fiat Tipo di servizio. I due colleghi – un cinquantenne ed una quarantenne – non sarebbero riusciti a frenare i bollenti spiriti ed avrebbero scambiato effusioni sempre più spinte commettendo una leggerezza: lasciare la radio accesa.

I vigili avrebbero dimenticato la radio accesa: il file dell’audio sul tavolo del comandante della polizia municipale

La loro perfomance osé è stata così ascoltata da alcuni colleghi che hanno registrato l’audio che è finito sul tavolo del del comandante generale della polizia municipale della Capitale, Stefano Napoli, che ha aperto un’inchiesta per accertare la vericidità dell’episodio contestato ai due agenti in forza al XV gruppo in zona Cassia.

Secondo Romatoday il file risalirebbe ad agosto e per tale motivo si sta valutando con attenzione l’accaduto ed, in particolare, se l’audio fosse stato registrato dalla radio di servizio.

Aperta inchiesta: l’audio risalirebbe allo scorso agosto

In ogni caso il comando generale della Polizia municipale, in riferimento, alle indiscrezioni circolate in queste ore sul rapporto sessuale consumato nell’auto di servizio dai due vigili precisa che “l’accaduto, non riconducibile agli ultimi giorni, sono state svolte e sono tuttora in corso indagini per stabilire la veridicità dei fatti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *