Berlusconi San Raffaele
Berlusconi dimesso dal San Raffaele: ‘La prova più pericolosa della mia vita’, l’analisi del tampone aveva allarmato i medici
14 Settembre 2020
mamma Ciro Migliore
Morte Maria Paola Gaglione, la mamma di Ciro: ‘Michele disse a mio figlio ti taglio la testa’
14 Settembre 2020

Vita su Venere, scoperte tracce di fosfina dalla Nature Astronomy (VIDEO)

tracce di vita Venere

Tracce di vita su Venere. Un team internazionale di astronomi, guidato dalla professoressa Jane Greaves dell’Università di Cardiff, ha annunciato nelle scorse ore la scoperta di una molecola rara, la fosfina, nelle nuvole di Venere. Sulla Terra, questo gas è prodotto solo dalle attività industriali in processi biologici o da microbi che prosperano in ambienti privi di ossigeno.

La fosfina sulla Terra è prodotta solo da attività industriali

Gli astronomi hanno ipotizzato per decenni che le nuvole alte su Venere potessero offrire una casa per i microbi, fluttuando liberi dalla superficie rovente, ma che devono ancora tollerare un’acidità molto elevata. 

La rilevazione delle molecole di fosfina, che consistono di idrogeno e fosforo, potrebbe indicare questa vita “aerea” extra-terrestre. La nuova scoperta è descritta in un articolo su Nature Astronomy .

Venere, la scoperta di Nature Astronomy

Per la prima volta è stato utilizzato il James Clerk Maxwell Telescope (JCMT) alle Hawaii per rilevare la fosfina. Scoperta che poi è stata seguita da 45 telescopi dell’Atacama Large Millimeter / submillimeter Array (ALMA) in Cile. Entrambe le strutture hanno osservato Venere a una lunghezza d’onda di circa 1 millimetro, molto più lunga di quanto l’occhio umano possa vedere: solo i telescopi ad alta quota possono rilevare efficacemente questa lunghezza d’onda.

Vita su Venere, utilizzato il James Clerk Maxwell Telescope delle Hawaii

Sulla sensazionale scoperta Greaves ha aggiunto: “Alla fine, abbiamo scoperto che entrambi gli osservatori avevano visto la stessa cosa: un debole assorbimento alla giusta lunghezza d’onda da parte di gas fosfina, dove le molecole sono retroilluminate dalle nuvole più calde sottostanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *