auguri Petronilla
Buon onomastico Petronilla oggi 31 maggio: immagini di auguri da condividere sui social
31 Maggio 2022
Tomba profanata Alfredino Rampi, la madre: ‘Ferita riaperta, possibile collegamento col murales’
31 Maggio 2022

Uno degli obiettivi più ambiti per quanto riguarda la salute orale è quello di mantenere i denti più bianchi possibile. Non tutti i prodotti sbiancanti funzionano e sono adatti a tutti, per questo motivo il trattamento sbiancante su Idea Bellezza sembra essere l’alternativa più valida che puoi trovare in commercio: una formula efficace che sbianca in maniera intensiva i denti e rimuove dallo smalto i batteri responsabili della placca, mantenendo sane e ben idratate le gengive. Un prodotto unico che mette d’accordo proprio tutti!
Scopriamo insieme alcuni rimedi naturali per prevenire l’accumulo di placca e per avere denti sempre perfetti!

Come sbiancare i denti con i rimedi naturali

Sono tanti i rimedi naturali che aiutano a migliorare l’estetica del nostro sorriso. Il consiglio principale è quello di utilizzare tali metodi con parsimonia, in quanto un uso eccessivo potrebbe danneggiare lo smalto dei denti e risultare aggressivo. Pertanto, bisogna tenere a mente che “naturale” non è sempre sinonimo di “delicato” o “innocuo”. Prima di procedere con i rimedi sbiancanti, occorre comprendere quali sono le cause dei denti gialli, le quali non dipendono necessariamente da una cattiva igiene orale. Oltre alla formazione di placca e tartaro, i denti gialli possono essere causati dalla presenza di carie, dal consumo frequente di sostanze come tabacco, caffè e the o dal naturale invecchiamento dello smalto. È importante non abusare di sostanze e alimenti che possono alterare lo smalto dei denti e, naturalmente, utilizzare uno spazzolino e un dentifricio specificamente formulati per rispettare il PH del cavo orale.

Bicarbonato di sodio
Il bicarbonato di sodio è uno degli sbiancanti naturali maggiormente utilizzati, la cui azione sbiancante viene esercitata per abrasione. Se aggiungete qualche goccia d’acqua, il bicarbonato si trasforma infatti in una pasta dentifricia da applicare sui denti. L’azione sbiancante può essere potenziata aggiungendo a questa pasta anche qualche goccia di succo di limone. I vantaggi principali di questo rimedio casalingo sono una resa lucida e perfetta e la rimozione di macchie ed imperfezioni dallo smalto dentale. Proprio per quest’ultimo motivo, l’uso prolungato è sconsigliato dal momento che potrebbe erodere lo smalto.

Limone
Un altro rimedio molto utilizzato per sbiancare i denti è il limone, sia il succo che la buccia, ed è particolarmente indicato per smacchiare i denti gialli causati dal fumo della sigaretta. La buccia può essere sfregata direttamente sui denti, mentre il succo può essere addizionato alla pasta sbiancante preparata col bicarbonato, di cui sopra.

Salvia
La salvia è uno dei rimedi più antichi in assoluto, impiegato per ottenere denti bianchi e alito fresco. Basta strofinare una foglia di salvia direttamente sui denti oppure utilizzarla per la preparazione di dentifrici casalinghi. Anche in questo caso, la pulizia e sbiancatura dei denti avviene esercitando un’azione meccanica e abrasiva. In alternativa, si può preparare un decotto di salvia: si fanno bollire per circa dieci minuti alcune foglie di salvia in acqua, si lascia raffreddare e si procede sciacquando il cavo orale. In questo caso, si ottiene un collutorio naturale con effetto antibatterico e con benefici per chi soffre di alitosi. La salvia, infatti, è un ottimo rimedio contro l’alitosi ed esplica un’azione smacchiante e antibatterica. È sufficiente ripetere l’applicazione due volte a settimana per ottenere risultati immediati ed evitare di aumentare la sensibilità dentale.

Carbone vegetale
Il carbone vegetale può essere utilizzato un paio di volte a settimana per detergere in profondità i denti. Basta versare una piccola dose di carbone vegetale in polvere sullo spazzolino inumidito e qualche goccia d’acqua, in modo da formare una pasta facile da stendere e da strofinare delicatamente sui denti. La polvere di carbone elimina le macchie dai denti, rafforza le gengive ed equilibra la flora batterica del cavo orale.

Acido malico
L’acido malico è un alfa-idrossiacido tipico della frutta, presente soprattutto nelle fragole e nelle mele verdi. Per creare una pasta dentifricia in casa, basta mescolare la polpa di fragola matura e di mela verde con bicarbonato di sodio e un cucchiaino di olio d’oliva, per poi spazzolare i denti con il composto ottenuto. I movimenti devono essere delicati e rotatori in modo da non danneggiare lo smalto. Anche in questo caso, non bisogna abusare del trattamento: basta applicarlo 1 o 2 volte a settimana.

Infine, contro il tartaro e le gengive infiammate, può essere un’ottima abitudine quella di aggiungere un cucchiaino di aceto di mele ad un bicchiere d’acqua: utilizzando questo collutorio naturale due volte a settimana, si avranno benefici immediati e sorprendenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.