Nonna Giovanna Malfatti, morta carbonizzata la star 91enne di TikTok? Il nipote fa chiarezza
24 Novembre 2022
Accoltella e uccide la madre a Gabiano nel Monferrato, il 25enne ai carabinieri: ‘Ho fatto una cosa brutta’
24 Novembre 2022

Gerry Scotti, nozze all’orizzonte con la sua Gabriella? Il conduttore rompe il silenzio

Si è aperto ed al Corriere della Sera ha raccontato il suo lato più intimo. Gerry Scotti è tra i volti più amati della televisione italiana ma raramente si è soffermato sulla sua vita privata.

‘Il dolore più grande a 40 anni, ho perso i miei genitori in poco tempo e poi è arrivato il divorzio’

Dai sentimenti ai ricordi di quando, figlio di operai, frequentava il liceo classico Carducci, a Milano. Il conduttore di Caduta Libera ha spiegato che a 40 anni ha vissuto il periodo più duro della sua vita. Prima il divorzio dalla moglie e madre del figlio, Patrizia Grosso (sposata nel 1991), e poi la morte dei suoi genitori in pochissimo tempo.

“Parevano bruciate di colpo tutte le statuine del presepe che rappresentava il mio concetto di famiglia” – ha riferito il 66enne di Miradolo Terme (Pavia) che ha trovato conforto nel figlio Edoardo, negli amici di infanzia fino all’incontro con Gabriella, la sua attuale compagna. “Con lei e i suoi figli ho ricostruito la famiglia e sono riuscito a portare avanti i valori in cui credo”. 

Da 11 anni è legato a Gabriella Perino: ‘Il matrimonio? Ci stiamo studiando’

La love story tra Gerry Scotti e l’architetta Gabriella Perino è iniziata nel 2011 e dopo 11 anni la coppia non ha ancora fatto il grande passo. Matrimonio che non sembra essere all’orizzonte. “Ci stiamo studiando… Non so quante sarebbero riuscite a stare tanti anni con un uomo nazionalpopolare come me, io so che avevo assolutamente bisogno di una donna come lei. Non ama il clamore, quasi la infastidisce”.

Il giudice di Tu si que vales ha spiegato che la radio è stata la sua prima passione e che, probabilmente, se non avesse preso una strada diversa avrebbe fatto un percorso simile a quello dell’amico Linus. E poi l’importanza di essere rimasto legato agli amici dell’infanzia. “l fatto di poter riatterrare ogni volta tra loro mi ha tenuto ben legato al Gerry Scotti che ero e che sono sempre stato”. Poi i ricordi del Liceo Carducci.

Gerry Scotti, nonno bis a gennaio: ‘Riconosciuto come figura paterna anche dai figli della mia compagna’

“Non era proprio pieno di figli di operai, anzi. Eravamo solo io e il signor Villa. I miei compagni arrivavano a scuola con le Maserati, le Jaguar, perfino una Lamborghini e quando andavo a studiare da loro entravo in appartamenti di 6/7 stanze con maggiordomo al servizio… Ma ho compreso che, nonostante la ricchezza, avevano altre forme di ristrettezza. Mi chiedevano se era vero che a casa mia ci fosse la torta ogni giorno”.

Gennaio è un mese da cerchiare in rosso per Gerry Scotti. “Edoardo mi renderà nonno per la seconda volta ma sono riconosciuto come figura paterna anche dai figli della mia compagna: sono il rompiscatole che dice di spegnere la luce o non far scorrere l’acqua in casa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *