Conti
Tale e quale show, Tv Sorrisi e Canzoni anticipa i primi sei nomi ufficiali: due ex GF nel cast
29 Giugno 2021
Alessandro Venturelli
Alessandro Venturelli, la rabbia della madre: ‘Indignata per la divulgazione di situazioni non veritiere’, corpo ritrovato a Roseto: identificato 59enne
29 Giugno 2021

Salernitana, trust ‘congelato’: Lotito faccia un passo indietro per i tifosi, pericolosa la ‘guerra’ con la Figc

Lotito trust

La Figc ha bocciato il blind trust presentato nella giornata di venerdì 25 giugno dalla Salernitana. La Figc ha espresso una serie di perplessità sulla struttura messa a punta dai legali di Lotito e Mezzaroma. “in virtù del processo di scelta delle persone componenti del trust e delle regole previste nella gestione dello stesso, non sia un vero e proprio blind trust. Inoltre non è stata assicurata indipendenza economica al trust rispetto alle società disponenti”.

La Salernitana ha tempo fino al 3 luglio per ‘sistemare’ il trust, il vuoto normativo dell’articolo 16 bis

Queste le perplessità avanzate dal pool della Figc che in queste ore ha esaminato il trust. La Federazione ha concesso alla Salernitana una proroga fino a sabato 3 luglio per regolarizzare la propria posizione o cedere in extremis. Resta un aspetto poco chiaro dell’articolo 16 bis delle Noif che non precisa quale delle due società riconducibile allo stesso proprietaria vada eventualmente esclusa. In punta di diritto rischierebbe anche la Lazio. A questo per evitare una pericolosa e dannosa guerra con la Figc con possibili conseguenze letali sarebbe opportune seguire le indicazioni che arrivano dall’alto e rimuovere le problematiche ostative all’iscrizione.

L’indiscrezione sulla valutazione a 40 milioni, Radrizzani e Fondo Australiano ancora interessati

Per sgomberare il campo da qualsiasi ipotesi la strada migliore resta quella della cessione con Radrizzani e il Fondo Australiano che hanno ancora manifestato interesse per il club. Secondo alcune indiscrezioni una prima valutazione fatta dal trustee si aggira intorno ai 40 milioni di euro. Al patron della Lazio non resta che fare un passo indietro per rispetto di una piazza che merita di giocare in serie A. Il tempo per le personali rese dei conti ci sarà… ma non utilizzando lo scalpo della Salernitana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *