Fa a pezzi il padre e chiama i carabinieri a Sesto San Giovanni: Gianluca Loprete era in cura
12 Giugno 2022
Chi è e Valentina Fradegrada, le nozze reali e nel Metaverso con Kevin Prince Boateng
12 Giugno 2022

Matteo Berrettini, trionfo e lacrime a Stoccarda dopo 3 mesi di stop: malore sugli spalti (VIDEO)

La vittoria in tre set al rientro dopo tre mesi di stop e le lacrime. Matteo Berrettini trionfa per la seconda volta a Stoccarda su due partecipazioni e vince il suo sesto titolo in carriera contro l’ex numero 1 del mondo Andy Murray, tra i migliori interprete del tennis su erba (alla seconda sconfitta in carriera su questa superfice). 6-4, 5-7, 6-3 il punteggio a favore dell’italiano.

Matteo Berrettini vince in tre set contro l’ex numero uno del mondo Andy Murray

In maniera quasi inaspettata è arrivata la vittoria del fuoriclasse romano, numero 10 del ranking, che non scendeva in campo da 80 giorni. “Non avrei mai immaginato di vincere, due anni fa è stato uno dei migliori tornei. Questa volta ho avuto delle difficoltà ad inizio torneo, non ho espresso il mio miglior tennis. É incredibile quello che è successo” – ha riferito Matteo Berrettini al termine del match con Murray che si è dovuto arrendere anche ai problemi fisici nel terzo set.

L’azzurro in lacrime: ‘Non avrei mai immaginato di vincere’

“Non pensavo neanche di poter essere qui, non sembra reale essere qui con il trofeo” – ha aggiunto l’azzurro che ora proverà a difendere la vittoria della passata stagione al torneo del Queen’s prima di riprovare a dare l’assalto alla finale a Wimbledon. Nel torneo aveva avuto momenti di difficoltà nel primo turno, nel derby italiano con Sonego ed era reduce da un’agguerrita semifinale con Otte.

Berrettini si è congratulato con Murray: “Un combattente incredibile, mi sono ispirato a lui. Ed è incredibile essere qui ad affrontarlo”. Durante il match c’è stato un malore sugli spalti nel corso della premiazione di Berrettini ma anche durante il nono game del secondo set. Il tennista romano è poi stato tranquillizzato: “Sta bene”.

Berrettini saluta Murray subito dopo il punto che gli ha consegnato il secondo trionfo a Stoccarda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.