Isola dei Famosi, Roger Balduino alza bandiera bianca: il ritiro dopo le lacrime
2 Giugno 2022
Valeggio sul Mincio, bimbo di 5 anni schiacciato dal cancello di casa: le sue condizioni
2 Giugno 2022

Rivoluzione Salernitana, a marzo le prime crepe tra Iervolino e Sabatini

“L’instant team è una formula che non ha funzionato”. Disse così Danilo Iervolino, presidente della Salernitana, in un’intervista a Il Mattino a metà marzo dopo il pari interno con il Sassuolo. Un’esternazione che sembrava una stilettata al ds granata Walter Sabatini che, dopo il miracolo salvezza, ha improvvisamente interrotto il rapporto professionale con la Salernitana.

Iervolino criticò l’instant team dopo il pareggio con il Sassuolo

Una rottura maturata nelle scorse ore pare per divergenze sulle commissioni percepite dagli agenti dei calciatori ed, in particolare, dal manager di Lassana Coulibaly. La sensazione è che, però, i dissapori partano da lontano. Forse da quelle dichiarazioni di marzo quando già aleggiava lo “spettro” di Petrachi sull’uomo che ha trasformato il 7% di chance salvezza nel 100%. “Abbiamo acquistato tanto, forse anche troppo, puntando su diversi elementi ma sguarnendo alcune zone di campo” – aggiunse il presidente della Salernitana. Parole che rilette oggi assumono tutt’altro significato.

In bilico Nicola, ipotesi Petrachi – Cannavaro

Del resto da due caratteri forti c’era da da aspettarsi qualche divergenza di veduta ma non una rottura così improvvisa e netta. La Salernitana si trova costretta a voltare pagina quando sembrava aver già viaggiare spedita verso la nuova stagione con le idee chiare. Ora anche la posizione di Davide Nicola è in bilico. Chissà che Danilo Iervolino alla fine non decida di puntare sul ticket Petrachi – Cannavaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.