Catania, terremoto di magnitudo 4,8: danni a S. Maria di Licodia e Paternò
6 Ottobre 2018
Gran Bretagna, stop agli interventi per i glutei alla brasiliana dopo 2 decessi
6 Ottobre 2018

Serie B, Cremonese-Salernitana 0-0: ai granata manca un rigore, serve più coraggio

salernitana

La Salernitana può recriminare per un rigore ma deve anche interrogarsi anche sul tempo e mezzo impiegato per affacciarsi in maniera decisa nell’area avversaria. I granata conquistano un punto prezioso allo Zini di Cremona ma forse, osando un po’ di più, avrebbero potuto portare a casa l’intera posta in palio. Fanno discutere le scelte di Colantuono che continua a tenere in naftalina Bocalon e concede solo la seconda parte di gara ad Akpa Akpro. Poche le emozioni di una partita che ha visto la Cremonese esercitare uno sterile predominio territoriale nel primo tempo per poi lentamente lasciare campo alle rare sortite della formazione campana (scortata da mille tifosi). Il terreno scivoloso per via dell’intensa pioggia delle ore precedenti non ha reso facile il compito dei ventidue ma lo spettacolo è stato davvero modesto. Rivedibile anche l’arbitro che non ha sanzionato una cintura di Kresic su Djuric, entrato al posto di un impalpabile Vuletich, ed ha espulso Schiavi per proteste a tempo scaduto. Nel primo tempo Paulinho è andato vicino al bersaglio grosso con un girata di testa su cross dell’ex Perrulli.

Cremonese-Salernitana: Carretta spreca al 95′, espulso Schiavi

Granata pericolosi con una rovescia di Jallow, meno brillante rispetto al match disputato contro il Verona. Nel finale di tempo Paulinho ci ha provato su calcio piazzato ma la palla ha sorvolato la traversa. Nella ripresa è ancora l’ex attaccante del Livorno ad avere la palla giusta per sbloccare il risultato ma Micai si fa trovare pronto e respinge la conclusione da distanza ravvicinata. La Salernitana si scuote e va vicina al bersaglio grosso con Castiglia che trovala risposta di Radunovic. La girandola di sostituzioni incide poco sulla partita. Le emozioni più importanti tra il 92′ e il 95′. Prima i granata reclamano un rigore per un fallo su Djuric, infuriato Colantuono, poi Carretta conclude incredibilmente alto a da pochi passi. In contemporanea con il triplice fischio arriva l’espulsione di Schiavi per proteste. Il pari è comunque un risultato positivo per i campani. Per sognare in grande, però, bisogna compiere un ulteriore salto di qualità.

CREMONESE-SALERNITANA 0-0

Cremonese (4-3-3): Radunovic; Mogos, Claiton, Terranova, Renzetti (79′ Migliore); Croce, Greco, Arini; Perrulli (72′ Carretta), Paulinho, Castrovilli (90′ Kresic). A disposizione: Ravaglia, Volpe, Del Fabro, Migliore, Kresic, Marconi, Boultam, Castagnetti, Brighenti, Strefezza, Emmers, Carretta. All. Mandorlini.
Salernitana (3-5-2): Micai; Mantovani, Schiavi, Gigliotti; Casasola, Odjer (51′ Akpa Akpro), Di Tacchio, Castiglia, Vitale; Vuletich (67′ Djuric), Jallow (88′ Bocalon). A disposizione: Vannucchi.

Arbitro: Guccini di Albano Laziale (assistenti Rossi e Schirru, quarto uomo Miele).
Note: Espulso Schiavi,  Ammoniti Odjer, Di Tacchio, Gigliotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *