Valentina Dallari e la foto choc su Stories: ‘Chiedo scusa per l’immagine così forte’ (FOTO)
13 Maggio 2019
pio e amedeo
La rabbia di Pio e Amedeo: ‘Ci dispiace per Salerno presa in giro da quel coso, abuso di potere’
13 Maggio 2019

Serie B, play out annullati, Di Cintio: ‘Eccesso di potere, la delibera può essere impugnata’

di cintio

Pochi istanti fa il sito ufficiale di Gianluca Di Marzio ha pubblicato un’interessante intervista all’avvocato Cesare Di Cintio che ha fatto il punto della situazione in merito alla delibera del Consiglio di Lega di serie B di annullare i play out nonostante non ci siano cinque punti di distacco tra Foggia e Salernitana. Inoltre il legale ha rilevato che potrebbe essere contestato un eccesso di potere da parte della Lega di B in quanto il format dei campionati può essere variato solo dal Consiglio Federale. Per tale motivo tutte le società coinvolte potrebbe impugnare la delibera.

‘La composizione dei campionati spetta alla Figc’

Questo quando dichiarato da Di Cintio sul sito ufficiale del giornalista Sky Gianluca Di Marzio. “Io credo che il Consiglio direttivo non abbia questo potere perché, comunque, la composizione dei campionati, quindi anche la definizione di playoff e playout, passa attraverso le delibere del Consiglio Federale della Figc. Quindi credo che la decisione del direttivo di serie B di oggi nasconda un eccesso di potere e presta il fianco a molteplici obiezioni da un punto di vista giuridico. Se fossi uno dei club danneggiati, impugnerei sicuramente la delibera del direttivo”.

‘Se fossi uno dei club danneggiati impugnerei la delibera’

Di Cintio ha ricordato il caso Lanciano, che vide peraltro indirettamente coinvolta la Salernitana, in occasione del quale l’allora presidente Abodi dispose il rinvio di play off e play out in attesa delle determinazioni della giustizia sportiva. “Che tra l’altro sarebbero arrivate in pochi giorni in considerazione dei termini abbreviati” – ha chiosato il legale. Probabilmente la partita serie B non è finita qui con nuovi ribaltoni all’orizzonte ed un’estate che, come accade da anni in B (ma anche in C), sarà caldissima. Lapidario sul Palermo: “La Procura ha le stesse carte che aveva la Covisoc quando sono stati fatti i controlli. Quindi o non doveva essere iscritto o c’è un palese difetto sui controlli’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *