Dazn, già disponibile la nuova offerta con Eurosport e i big match della A: ecco cosa cambia
1 Agosto 2019
Uomini e Donne, Pamela Barretta in diretta Ig: ‘Stefano e Noel? Una coppia finta, si lasceranno’
2 Agosto 2019

Triangolare del Centenario: Salernitana in affanno, Ventura: ‘Con Cerci abbiamo parlato’

Il Bari si aggiudica il Triangolare del Centenario dedicato a Carmine Rinaldi detto il Sibariano. I galletti di De Laurentiis, presente in tribuna a differenza di Lotito, non hanno neanche dovuto attendere l’esito dell’ultima partita tra Salernitana e Reggina per festeggiare la simbolica vittoria. Un mini torneo nel segno del gemellaggio con 400 tifosi del Bari (hanno lasciato lo stadio dopo la seconda partita) e 100 supporter della Reggina che hanno raggiunto lo stadio Arechi che, curva sud a parte, presentava ampi spazi vuoti negli altri settori. Dopo la vittoria dagli undici metri contro la Reggina (0-0 o regolamentari), i padroni di casa, festeggiati della sarata, sono scesi in campo contro i pugliesi. La squadra di Ventura aveva lasciato poche ore prima il ritiro di San Gregorio Magno ed è parsa abbastanza abulica ed imballata contro un Bari che è destinato a recitare il ruolo di super favorito del torneo di serie C. Il match è stato deciso da un gran diagonale di Sabbione con la difesa granata spettatrice nell’occasione. Nel corso della partita il tecnico granata è stato costretto a sostituire Cicerelli per infortunio.

Il rigore calciato da Calaiò e respinto dal portiere della Reggina

Il Bari vince il torneo dedicato Carmine Rinaldi

Nel successivo confronto con la Reggina i granata, in maglia bianca con banda granata all’altezza del petto griffata Zeus, hanno confermato di essere in ritardo rispetto alla tabella di marcia. Nell’occasione l’ex ct della nazionale si è affidato alla coppia Calaiò-Djuric con i granata che hanno trovato il primo gol stagionale all’Arechi con l’ex attaccante del Napoli che prima si è fatto ipnotizzare da Guarna e poi ha insaccato sulla respinta del portiere. Due minuti dopo (11′) il pari di Doumbia , bravo e testardo a sfruttare un’indecisione di Billong. Quest’ultimo è stato autore di una prova tutt’altro che esaltante e non è da escludere un intervento sul mercato per rinforzare il settore. Nel corso del match è rientrato in campo Firenze per Maistro che ha avuto una grande occasione per riportare avanti la Salernitana ma ha trovato l’opposizione di Guarna che ha deviato in angolo. Nel finale buona chance per Djuric che trova la deviazione del portiere della Reggina. Problemi fisici anche Migliorini che ha alzato bandiera dopo aver provato a stringere i denti fino al 44.

Il tecnico granata si infuria con Migliorini

Ventura si è letteralmente infuriato con il difensore per come ha gestito la situazione in quanto l’aveva invitato ad uscire dal campo a metà tempo. In pieno recupero Doumbia ha sfiorato il gol della vittoria con Billong che ha salvato sulla linea di porta. Ai rigori Vannucchi para tre rigori e la Salernitana vince la partita con il punteggio di 4 a 2 (in gol Kiyine, Firenze, Odjer) e chiude al secondo posto il torneo a pari punti con gli amaranto il torneo. “Sono soddisfatto del primo tempo” – ha dichiarato Ventura a fine partita che ha rimarcato che la squadra veniva da 12 giorni pesanti di preparazione e con una squadra rivoluzionata. “Alla mia età ero ad un bivio e due sconfitte non potevano cancellare una carriera discretamente buona. Con Cerci abbiamo parlato ma ci sono anche altri elementi buoni” – la chiosa finale del tecnico granata.

SALERNITANA-REGGINA 1-1 

SALERNITANA (3-5-2): Vannucchi; Pucino, Migliorini (44′ Karo), Carillo; Cicerelli, Odjer, Maistro (25′ Firenze), Di Tacchio (39′ Morrone), Kiyine; Calaiò, Djuric. All: Ventura

REGGINA (3-5-2): Guarna; Zibert, Redolfi, Mrchi; Kirwan, Marino, Salandria, Paolucci, Bresciani; Doumbia, Corazza.  All: Toscano

Arbitro: Miele di Nola

RETI: 9′ Calaiò, 13′ Doumbia

BARI-SALERNITANA 0-1

BARI (4-3-3): Frattali, Berra, Di Cesare (22′ Sabbione), Perrotta, Costa, Folorunsho, Hamlili, Scavone, Kupisz, Antenucci, D’Ursi (34′ Terrani). All: Cornacchini

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Karo, Billong, Migliorini; Cicerelli (28′ Pucino), Maistro, Di Tacchio, Firenze, Kiyine; Giannetti, Jallow. All. Ventura

Arbitro: Cascone di Nocera Inferiore
Rete: 12′ Scavone
Note: Ammoniti: Hamlili, Sabbione

BARI-REGGINA 0-0 (4-2 dcr)

BARI (4-3-3): Frattali; Corsinelli, Sabbione, Di Cesare, Costa; Feola, Hamlili, Bolzoni; Terrani, Simeri, Neglia.  All: Cornacchini

REGGINA (3-5-2): Guarna; Loiacono, Bertoncini, Rossi; Kirwan, Bianchi, De Rose, Sounas, Bresciani; Bellomo, Reginaldo. All: Toscano

Arbitro: Miele di Nola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *