sindrome di kawasaky
Sindrome di Kawasaki e Covid 19: bambini a rischio, l’allarme dei medici inglesi
29 Aprile 2020
dybala quarto tampone
Dybala positivo al quarto tampone? La fidanzata rompe il silenzio e fa chiarezza
30 Aprile 2020

Fase 2 4 maggio, se anche gli amici sono affetti stabili l’autocertificazione a cosa serve? Rischio caos

pierpaolo sileri amici

“Gli affetti stabili sono anche gli amici”. Così il vice ministro Pierpaolo Sileri nel corso della trasmissione Un giorno da pecora su Rai Radio1. Un’affermazione che più che chiarire quanto disposto dal Dpcm del 26 aprile, sembra destinata a scatenare nuovi equivoci. Già, ma dal 4 maggio chi si potrà incontrare? Sarà necessaria l’autocertificazione?

Il vice ministro Sileri: ‘Gli affetti stabili sono anche agli amici’

Il vice ministro Sileri ha interpretato in maniera estensiva il concetto di affetti stabili o congiunti. “Se è considerato un amico vero e non è una scusa sì. Se io incontrassi un amico caro ora, dopo tre mesi, lo abbraccerei e ci scapperebbe pure una lacrimuccia”.

Fidanzati e amici congiunti: autocertificazione svuotata di significati

Ma a questo punto a cosa serve un’autocertificazione svuotata di qualsiasi significato. Nello specifico il premier Giuseppe Conte aveva riferito l’autodichiarazione sarebbe servita per giustificare i movimenti all’interno della regione per lavoro, motivi di salute e per far visita ai congiunti (novità introdotto dall’ultimo Dpcm).

Controlli da intensificare per verificare legami sentimentali e parentele

Se tra i congiunti vengono inseriti anche i fidanzat, e gli amici dal 4 maggio si moltiplicherebbero le opportunità per uscire di casa e passare da un graduale allentamento del lockdown ad un quasi ‘liberi tutti’ vista anche la possibilità di fare attività sportiva all’aperto individualmente.

Tutto ciò mentre attività commerciali, parrucchieri, estetisti, bar e ristoranti apriranno gradualmente per dare la possibilità agli esercenti la messa in sicurezza oltre che per tenere sotto controllo la curva epidemica.

I Governatori chiedono chiarimenti

Del resto le forze dell’ordine dovrebbero controllare meticolosamente la vericidità degli affetti stabili e delle amicizie. A questo punto servirebbe far chiarezza per evitare situazioni caotiche.

A tal riguardo numerosi Governatori delle Regioni si sono mossi per far chiarezza e nelle prossime ore ci dovrebbe essere un confronto in video conferenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *