Follia ad Ardea, uccide due fratellini ed un anziano e si suicida dopo essersi barricato in casa, il papà di Daniel e David non si dà pace
13 Giugno 2021
Taranto
Taranto conquista la C all’ultimo respiro: delirio rossoblu (VIDEO)
13 Giugno 2021

Ardea, il 34enne Andrea Pignani aveva già sparato, la madre chiarisce: ‘Non era in cura’

Ardea

Si chiama Andrea Pignani, il 34enne che oggi, 13 giugno, ha ucciso i fratellini Daniel e David Fusinato, 5 e 10 anni, e l’anziano Salvatore Ranieri che passeggiava in bicicletta. L’uomo aveva problemi psichici ed era uscito dieci giorni fa da un centro di salute mentale come riportato da Leggo. Notizia successivamente smentita dalla madre che ha riferito che non era in cura ma che era da tempo isolato e disoccupato. Più volte i residenti del Consorzio Colle Romito, ad Ardea, l’avevano segnalato per le sue intemperanze.

Aveva minacciato più volte i vicini: ‘Pensavamo fosse una scacciacani, andava fuori di testa per nulla’

L’uomo si era trasferito a Consorzio Colle Romito nel 2019 ed aveva minacciato più volte i vicini con una pistola (almeno 4 volte). Molti pensavano che si trattasse di una scacciacani. “La segnalazione attraverso la vigilanza del consorzio era arrivata a carabinieri e polizia locale. Andava vuori di testa per nulla” – ha dichiarato uno dei vicini sottolineando che era una persona disturbata mentalmente.

L’ingegnere informatico era stato sottoposto l’anno scorso a Tso

Andrea Pignani era un’ingegnere informatico e l’arma con la quale ha compiuto il triplice omicidio era di proprietà del padre, recentemente scomparso, che lavorava come guardia giurata. Il 34enne era stato sottoposto l’anno scorso (a maggio) a TSO dopo la denuncia della madre per minacce.

Andrea Pignani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *