Salernitana-Udinese e Venezia-Cagliari: la salvezza vien di notte, definiti gli orari
16 Maggio 2022
Uomini e Donne, Isabella e Fabio annunciano le nozze e si scontrano con Armando
16 Maggio 2022

Morta dopo dose AstraZeneca, indennizzo di 77mila alla famiglia di Francesca Tuscano: la reazione

L’insegnante 32enne, originaria di Genova, Francesca Tuscano perse la vita nell’aprile del 2021, dopo avere ricevuto la dose di vaccino AstraZeneca. La famiglia denunciò l’accaduto e dalla consulenza del medico legale Luca Tajana e dell’ematologo Franco Piovella è emerso che che “il decesso della paziente è ragionevolmente da riferirsi a effetti avversi da somministrazione di vaccino anti Covid 19“.

L’insegnante 32enne è deceduta a Genova per una trombosi cerebrale

A distanza di un anno dalla morte lo Stato ha stabilito un indennizzo destinato “ai parenti aventi diritto che ne fanno domanda, nel caso in cui la morte del danneggiato sia stata determinata dalle vaccinazioni”.  77.468,53 euro, la cifra che sarà destinata ai familiari di Francesca Tuscano ma i congiunti, forti delle risultanze delle consulenze, meditano di intentare un’azione civile.

I due professionisti hanno rilevato che a uccidere Francesca è stata una rarissima trombosi cerebrale “associata a piastrine basse, scatenata in particolare nelle giovani donne dai vaccini basati su adenovirus”. Scagionati i medici con l’indagine penale che viaggia verso l’archiviazione.

La consulenza ha accertato la correlazione con il vaccino: la famiglia valuta l’azione civile

La famiglia Tuscano si è affidata agli avvocati Federico Bertorello e Tatiana Massara che si stanno occupando anche delle pratiche necessarie per accedere all’indennizzo. Francesca Tuscano aveva ricevuto una dose del vaccino AstraZeneca il 2 aprile 2021 presso l’hub allestito all’Albergo dei Poveri durante la pandemia nel capoluogo ligure. 

La trentaduenne è deceduta due giorni dopo, il 4 aprile 2021, all’ospedale San Martino di Genova. Lo Stato ha stanziato un fondo da 150 milioni di euro destinato proprio a chi ha subito danni dalla vaccinazione anti-Covid. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.