sexy shop
Florida, entra in uno shop del piacere, si spoglia e prova un giocattolo: arrestata
8 Settembre 2020
buon onomastico Sergio
Buon onomastico Sergio oggi 9 settembre: immagini di auguri da condividere sui social
9 Settembre 2020

Usa, tredicenne autistico sparato da un agente di polizia in Utah, mamma sotto choc: ‘È solo un ragazzino’

cameron

Venerdì scorso un agente della polizia di Salt Lake City (Utah) ha sparato più volte a un bambino autistico di 13 anni dopo che sua madre aveva attivato i servizi di emergenza sanitaria per chiedere che fosse trasportato in ospedale per una violenta crisi.

Linden Cameron ricoverato in un ospedale dello Utah con diverse lesioni

Linden Cameron, è attualmente ricoverato in un nosocomio dello Utah (Usa) con lesioni alla spalla, alle caviglie, all’intestino e alla vescica, secondo una pagina GoFundMe creata dalla madre, Golda Barton. Quest’ultima ha detto alla CBS KUTV di aver chiamato la polizia per riferire che aveva bisogno di un intervento di emergenza dopo che suo figlio, che ha la sindrome di Asperger, è andato in forte agitazione per l’ansia da separazione.

Il tredicenne soffre della sindrome di Asperger ed era in ansia da separazione

Secondo la Barton, due agenti di polizia sono venuti a casa sua, le hanno detto di aspettare dentro prima chei uno di loro sparasse ripetutamente a Cameron mentre tentava di fuggire. Un gesto che sembra abbia lasciato senza fiato anche il collega (“aveva le mani tra i capelli”). In un primo momento la madre, disperata, pensava che il figlio fosse deceduto. “Gli ho detto cosa stai facendo, è solo un bambino”.

La polizia di Salt Lake City: ‘Entro dieci giorni visioneremo i filmati’

La polizia di Salt Lake City (Utah) non ha diffuso il nome dell’agente coinvolto nella sparatoria né ha diffuso il rapporto relativo all’intervento e i motivi che hanno indotto l’uomo a far fuoco sul tredicenne.  Il dipartimento ha riferito che rilascerà ulteriori dettagli entro dieci giorni dopo aver visionato i filmati della videocamera.

‘Quel ragazzino è fuggito al momento dell’intervento’

Il sergente di polizia Keith Horrocks ha spiegato, nel corso di una conferenza stampa, che sono intervenuti in seguito ad una chiamata d’emergenza per una violenta alterazione provocata da un disturbo psicologico. “Quel ragazzino è fuggito e durante un breve inseguimento a piedi, un ufficiale ha scaricato la sua arma da fuoco, colpendolo.”

La madre del tredicenne ha chiarito che il figlio non era armato al momento della sparatoria. “È un bambino, ha problemi mentali: perché non l’hai affrontato?” – ha ripetuto più volte la madre, provata e sconvolta per l’accaduto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *