Al bano funerali mamma
Al Bano canta e commuove ai funerali di mamma Jolanda, assenti Romina e Loredana Lecciso
11 Dicembre 2019
Giorgia Rossi gaffe
La gaffe di Giorgia Rossi nel pre-partita di Inter-Barcellona diventa virale (VIDEO)
11 Dicembre 2019

Barbara D’Urso in lacrime a Pomeriggio 5 per la donna segregata e abusata a Pontassieve (VIDEO)

lacrime d'urso patrizia

Barbara D’Urso in lacrime nel corso di Pomeriggio 5. La conduttrice televisiva non ha trattenuto la commozione nel corso della puntata di questo pomeriggio quando è tornata a trattare la dolorosa vicenda di Patrizia. La 53enne di Pontassieve, in provincia di Firenze, aveva raccontato di essere stata segregata in un pollaio ed aver subito abusi dal cognato.

Pontassieve, il dramma di Patrizia

“Ho visto la morte in faccia” – aveva riferito la donna che aveva spiegato di essere stata legata ad una branda e di aver subito sevizie ed abusi dal suo aguzzino che l’aveva costretto a scrivere al figlio una lettera in cui affermava che si era trasferita in Albania e che per lei era ‘morto’. Dopo aver vissuto giorni di inferno Patrizia è riuscita a scappare dal pollaio nel bosco di Pontassieve. Dopo aver riabbracciato il figlio, Manuel, Patrizia sta tentando di riprendere in mano la sua vita.

La solidarietà per la 53enne, figlio in lacrime, Patrizia: ‘Fatemi lavorare’

Dopo aver mostrato le immagini della ‘seduta’ dall’estetista, Barbara D’Urso ha riferito che, via WhatsApp, sono giunti diversi messaggi di solidarietà e che in tanti hanno manifestato l’intenzione di aiutare la donna ed il figlio con piccole grandi donazioni.

Nonostante ciò Patrizia ha rivolto un appello per lei e per Manuel (che ha pianto a lungo durante la diretta) affinché gli venga data la possibilità di lavorare e di vivere in maniera indipendente. “Mi hanno spogliato di tutto e vorrei essere in grado di aiutare mio figlio”. Lo sfogo e il pianto di Manuel e le parole della donna hanno commosso la conduttrice che non ha trattenuto le lacrime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *