Civili giustiziati a Bucha, le drammatiche immagini prima dall’esecuzione diffuse dal New York Times
20 Maggio 2022
Isola dei Famosi, Estefania ritrova Roger: faccia a faccia infuocato e tensioni con Gennaro
20 Maggio 2022

Bimbo morto incidente asilo, il papà di Tommaso: ‘Abbracci non vendetta’, nozze rinviate e appello della madre

“Si vede che il Signore aveva bisogno di un angelo, e ha scelto Tommaso“. Nessuna vendetta, nessun rancore ma comprensione e vicinanza alla mamma che dal pomeriggio di mercoledì 18 maggio vive ore tormentate per la sorte dei bambini travolti dalla sua Passat mentre giocavano nel parco giochi dell’asilo Pile – I Maggio di L’Aquila, in via Salaria Antica Est.

Patrizio D’Agostino: ‘Si vede che il Signore aveva bisogno di un angelo”

In un’intervista rilasciata a Repubblica Patrizio D’Agostino, papà della piccola vittima, ha raccontato il dramma vissuto. Dagli istanti che hanno preceduto l’incidente fino all’arrivo alla scuola dell’infanzia con la paura che fosse accaduto qualcosa di terribile. “Ero sul terrazzo di casa, all’improvviso ho sentito un boato, un rumore fortissimo che veniva dall’asilo di mio figlio”.

L’uomo ha spiegato di aver subito avuto la sensazione che fosse accaduto qualcosa di terribile mentre la moglie cercava di tranquillizzarlo. “Sono corso sul posto, ho trovato l’inferno” – ha aggiunto spiegando di aver visto Tommaso con gli occhi chiusi con gli operatori del soccorsi impegnati nel rianimarlo.

Il piccolo Tommaso D’Agostino

‘É stata una disgrazia, pronto ad abbracciare la proprietaria dell’auto’

“Hanno fatto l’impossibile e trasportato in ospedale. Speravo si riprendesse, poi ci hanno chiamato in una stanza e lì abbiamo appreso che non c’era più. Mi è caduto il mondo addosso. Spero solo sia morto sul colpo e non abbia sofferto molto”. – ha aggiunto Patrizio D’Agostino che ha spiegato che non ha nessun desiderio di vendetta nei confronti della proprietaria dell’auto.

Non c’entra nulla, non coviamo vendetta nei suoi confronti. Sarà disperata quanto noi, anche la sua vita è stata rovinata. Se verrà a trovarci la abbraccerò, per farle sentire che abbiamo capito: si è trattato solo di una disgrazia”.

L’appello di mamma Alessia: ‘Abbiamo bisogno di elaborare’, i funerali sabato 21 maggio

La moglie, Alessia Angelone, chiede rispetto e tranquillità ed al Corriere della Sera rivela che il matrimonio, fissato per il 3 luglio, per ora non ci sarà. “Tommaso non c’è più, non ci saranno le nozze. Stiamo vivendo un dolore sovrumano” – ha affermato la donna che ha sottolineato di essere stanca dall’assalto delle telecamere e da tante illazioni diffuse in queste ore sulla famiglia. “É un dolore privato che vogliamo vivere per conto nostro”.

Patrizio e Alessia avevano desiderato diventare genitori e di recente avevano deciso anche di fare il grande passo ma, dopo quanto accaduto, il matrimonio è stato rinviato. “Chiedo a tutti di lasciarci in pace. Abbiamo bisogno di elaborare. Di renderci conto di ciò che è avvenuto”. I funerali di Tommaso D’Agostino si celebreranno sabato 21 maggio nella Basilica di Collemaggio alle 15:30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.