Simba La Rue accoltellato a Treviolo, dissing tra rapper e aggressioni: indagano i carabinieri
16 Giugno 2022
Isola dei Famosi, Mercedesz Henger si fa male: 4 punti di sutura e affondo contro Edoardo Tavassi
16 Giugno 2022

Chi l’ha visto, trovato morto in uno scantinato il 55enne Mario Arrighi: ‘Diceva di sentirsi fallito’

É stato trovato morto il 55enne Mario Arrighi, scomparso il pomeriggio del 13 giugno a Napoli (residente nel centro storico). La moglie, Oksana, aveva lanciato un appello nel corso della puntata di Chi l’ha visto di mercoledì 15 giugno.

Mario Arrighi era scomparso il 13 giugno, l’appello della moglie a Chi l’ha visto

“Mio marito si è normalmente vestito, mi ha salutato ed è sceso per andare a lavorare alle 7:30. Si occupava di edilizia, faceva lavori per Tokyo. Mi ha detto ci vediamo oggi ma all’orario che doveva rincasare, alle 17/17:30, non è tornato. Ho provato a chiamarlo al telefonino ma era già spento. Da quel momento non ho avuto nessuna notizia. La mattina dopo sono andata a fare denuncia.

Ho provato con parenti ed amici ma nessuno l’ha visto. É una persona molto tranquilla, un marito perfetto ed un padre eccezionale. Non è da lui, stiamo da 17 anni insieme”. Oksana aveva precisato che era andato a lavoro con il suo motorino Malaguti. “Spero nel vostro aiuto e che qualcuno lo vede. Se ci sono problemi, li risolviamo insieme come abbiamo sempre fatto” – ha aggiunto la moglie di Mario Arrighi durante l’intervento a Chi l’ha visto precisando che con la pandemia da Covid aveva avuto problemi lavorativi.

‘Lui aveva un’impresa ma con il Covid le cose sono iniziate ad andare male

“Non voglio credere in una cosa brutta. Lui aveva un’impresa e poi con il Covid le cose sono andate male ed è iniziato a mancare il lavoro. Lui diceva di sentirsi fallito, non ce la faccio più così. Era un po’ disperato ma i momenti di difficoltà si attraversano insieme” – aveva aggiunto. Poche ore dopo è stato trovato morto dopo una segnalazione di una donna agli agenti del Commissariato Vasto-Areneccia guidato dalla dottoressa Manuela Marafioti.

Ritrovato nello scantinato di un appartamento che stava ristrutturando

L’uomo stava lavorando alla ristrutturazione di un appartamento di una palazzina in via Zara, vicino Piazza Nazionale. Gli agenti hanno effettuato un sopralluogo nella struttura e non trovando nulla nell’abitazione si sono recati verso gli scantinati da dove proveniva un cattivo odore.

Dopo aver forzato la porta hanno trovato il corpo senza vita di Mario Arrighi. Nelle prossime ore sarà effettuata l’autopsia per comprendere le cause del decesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.