Walter Zenga
Salernitana, Walter Zenga e il figlio Andrea esaltano Castori: dalla multiproprietà alle lacrime al Vestuti (VIDEO)
9 Maggio 2021
Grassadonia
Grassadonia rivive un incubo nella sua Salerno, la moglie: ‘5 giorni di minacce e l’aggressione a mia figlia’, solidarietà dal sindaco e sui social
9 Maggio 2021

Colombia, le proteste contro gli aumenti finiscono nel sangue: morti e desaparecidos, il video da brividi

Sangue sulle strade della protesta in Colombia. In migliaia hanno manifestato in tutto il paese contro un governo che ritengono abbia a lungo ignorato i loro bisogni e che ha proposto aumenti delle tasse durante la pandemia di coronavirus. Nonostante le restrizioni per il Covid 19, dalla scorsa settimana i manifestanti si sono presentati in più della metà dei comuni della Colombia per proteste per lo più pacifiche contro l’amministrazione del presidente Iván Duque. Ma la violenza durante alcune manifestazioni ha provocato la morte di 26 persone, tra cui un agente di polizia, e più di 800 feriti e numerosi scomparsi secondo i dati del governo.

Paese in rivolta dopo la proposta di aumentare le tasse

Le proteste sono iniziate il 28 aprile per la proposta di aumentare le tasse sui servizi pubblici, sul carburante, sui salari e sulle pensioni, ma si sono trasformate in una richiesta generale al governo di aiutare i più vulnerabili della società, come gli indigeni e gli afro-latini. Anche se l’amministrazione ha ritirato la riforma fiscale, le proteste sono continuate e aumentate a causa delle notizie di sanguinosi episodi di violenza, di morti e quasi 400  desaparecidos con la polizia nel mirino dei manifestanti.

Gli attivisti vedono un collegamento tra le attuali proteste e manifestazioni nel novembre 2019 su una serie di questioni: precedenti aumenti delle tasse, omicidi dei leader sociali, corruzione ufficiale, disuguaglianza e rispetto di un accordo di pace che ha portato alla smobilitazione delle forze armate rivoluzionarie nel 2016 della Colombia. Dall’altra parte Il governo sostiene che i gruppi ribelli si sono infiltrati nelle proteste e le imprese del traffico di droga stanno finanziando le manifestazioni. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *