sossio aruta e ursula bennaro
Uomini e Donne, Sossio e Ursula annunciano sui social: ‘Festeggiamo Bianca’ (VIDEO)
30 Aprile 2019
corinne clery
Corinne Clery, l’incontro al buio diventa bollente: manovale vede l’attrice e si abbassa i pantaloni (VIDEO)
1 Maggio 2019

Venezuela, Maduro: ‘Il colpo di stato è fallito, non fuggo a Cuba’, il video choc del blindato sulla folla

protesta venezuelana

Nicolas Maduro ha riferito che l’offensiva dei rivoltosi guidati da Guaidò è stata bloccata e che il colpo di stato è fallito. Juan Guaidò si era proclamato nuovo leader del Venezuela ad aveva esortato la popolazione a scendere in piazza contro il dittatore. Al suo fianco Leopoldo Lopez storico leader dell’opposizione che è stato liberato dagli arresti domiciliari e trasferito all’ambasciata spagnola di Caracas con la moglie. “Il nostro non è colpo di stato ma una protesta pacifica” – aveva ripetuto Guadò che aveva esortato le forze militari a schierarsi a sostegno della rivolta per “liberare il Paese”. L‘esercito, però, è rimasto al fianco del discusso leader venezuelano ed ha respinto senza mezze misura la protesta dei rivoltosi. In rete sono state diffuse le terribili immagini di un blindato che travolge la folla dei protestanti.

Venezuela sull’orlo della guerra civile, Maduro non molla: ‘L’80% degli ammutinati ha abbandonato Guaidò’

Almeno cinquantadue i feriti ma la situazione è elettrica e il paese è sull’orlo della guerra civile. Maduro ha riferito che l’80% degli ammutinati aveva abbandonato Guaidò ed, al termine della conferenza stampa, ha smentito le voci relative ad una possibile fuga a Cuba sottolineando di avere incassato il sostegno della Russia.

“Non ho intenzione di lasciare il Venezuela” – ha affermato perentoriamente. Il dittatore ha anche riferito che alcuni funzionari dell’esercito, che avevano sostenuto i ribelli, si sono rifugiati nell’ambasciata brasiliana. Senza mezzi termini Maduro ha affermato che il golpe è stato ispirato dagli Stati Uniti. “Chi ha sostenuto l’intervento straniero sarà punito”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *