buon onomastico marcello
Buon onomastico Marcello oggi 16 gennaio: video, gif e immagini di auguri da inviare via social
16 Gennaio 2020
protesta televenditori
Televenditori protestano davanti alla sede di La 9: ‘Vogliamo essere regolarizzati’
16 Gennaio 2020

Da ieri, 16 gennaio, sarà possibile verificare la compatibilità di decoder e tv con il nuovo DVB – T2. Lo standard sarà adottato in tutta Italia dal 2022 e manderà in ‘pensione’ numerosi apparecchi non idonei a ricevere il segnale.

Mediaset ha già attivato il canale test DVB T2, dal 17 gennaio tocca alla Rai

Come vedere se la tv è il DVB – T2? Mediaset ha già attivato il canale test, posizionato sul 200, per verificare l’abilitazione del dispositivo in dotazione. Da domani, 17 gennaio, sarà attivo anche il canale 100 della Rai sul Mux 1. Se non trovate i due canali test attivati sarà utile effettuare una sintonizzazione completa delle frequenze.

Nuovo standard digitale: come vedere se la tv è DVB T2

Come evidenzia il portale hdblog: “Il segnale veicolato dai due canali è a risoluzione 720p e utilizza il codec HEVC con il profilo Main 10 (quindi capace di gestire i 10-bit). Se il prodotto utilizzato, televisore o decoder, riesce a ricevere il canale e a mostrare il messaggio su schermo, allora significa che non ci sarà bisogno di cambiarlo in quanto già compatibile con il futuro standard.

Se il canale non viene visualizzato o si legge che “Il numero non è disponibile” sarà invece necessaria la sostituzione con un dispositivo dotato di sintonizzatore DVB-T2 capace di supportare HEVC”. Per chi non ha il dispositivo idoneo a supportare il nuovo standard c’è la possibilità di accedere al bonus tv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *