Vittorio Sgarbi
Sgarbi non indossa la mascherina: portato fuori di peso dalla Camera dei Deputati, l’attacco a Fico (VIDEO)
29 Ottobre 2020
Di Caprio
Raguel -Sotto le ali della giustizia, Gabriel Cash e Miky Falcicchio sfidano la pandemia con il cinema di genere
30 Ottobre 2020

Covid 19, dottoressa del Sacco in lacrime dopo il filmato fake: ‘La situazione è tragica, mancanza di rispetto per i morti’ (VIDEO)

ospedale Sacco

Nelle scorse ore era circolato sul web un video fake dell’ospedale Sacco di Milano. Secondo il filmato, pare diffuso da un gruppo di negazionisti del Covid 19, la situazione non sarebbe critica ma in realtà la dottoressa Anna Maria Brambilla ha raccontato di ben altra realtà non trattenendo le lacrime durante l’intervista rilasciata a Oggi è un altro giorno in onda su Rai 1.

La dottoressa Brambilla a Oggi è un altro giorno: ‘In due settimane le polmoniti registrate in due mesi’

In due settimane sono state registrate un numero record di polmonite. “Il numero delle polmoniti viste in due mesi, la situazione è veramente tragica. Gli ospedali si stanno attrezzando e in non meno di due settimane sono cambiati.

Noi per esempio abbiamo sette reparti nuovi”. Numerosi pazienti sono costretti ad aspettare sulle brandine. “Il 118 ha bisogno delle barelle per andare a prendere le persone casa e noi dobbiamo far stendere le persone non per terra ma sulle brandine”.

Il filmato fake dei negazionisti all’ospedale Sacco: ‘Mancanza di rispetto per il nostro lavoro e per le vittime’

La dottoressa Brambilla si è poi soffermato sull’episodio del filmato dei negazionisti realizzato in una sala d’aspetto dei parenti che in quel momomento era quasi vuota. “Nel momento in cui è stato girato c’era stata una breve tregua dai 118 con i quali si collabora ed a volte si chiede di rallentare un po’ le ambulanze.

La cosa che ci fa più male, al di là che non viene rispettato il nostro lavoro, è la mancanza di rispetto nei confronti delle persone che stanno morendo e Milano lo deve sapere” – ha chiosato la dottoressa Anna Maria Brambila al termine dell’intervento a Oggi è un altro giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *