lotito consiglio di stato
Il Palermo viene penalizzato di 20 punti e resta in B, Salernitana-Venezia ai play out
29 Maggio 2019
chelsea-arsenal highlights
Chelsea-Arsenal 4-1, Sarri trionfa in Europa League prima di andare alla Juve, gli highlights
29 Maggio 2019

Deridono e filmano disabile nel leccese: due vigili urbani di Maglie nei guai (VIDEO)

vigili urbani disabile

Due vigili urbani del comune di Maglie rischiano di subire pesanti provvedimenti disciplinari per aver preso in giro un disabile. I due agenti della polizia municipale, 52 e 53 anni, non solo si sono burlati del ragazzo ma hanno anche filmato l’episodio diffondendolo in chat. Il filmato è stato segnalato al comandante dei vigili urbani del comune in provincia di Lecce.

Quest’ultimo ha immediatamente avviato la procedure necessarie per determinare le sanzioni nei confronti dei due vigili accusati di violenza privata, interruzione di pubblico servizio ed istigazione al suicidio. Infatti il disabile, venuto a conoscenza che il video era diventato virale, voleva togliersi la vita. Un’intera famiglia è stata costretta a vivere una situazione drammatica in seguito per uno scherzo di pessimo gusto e per di più messo in atto da chi dovrebbe tutelare i cittadini.


Il disabile voleva suicidarsi quando ha saputo che il filmato diffuso dai due vigili era diventato virale

Nel filmato si è visto il disabile lamentarsi con i due agenti della polizia municipale perché gli è stata smontata la ruota della bici che aveva parcheggiato in un edificio dove sostano i mezzi dei vigili urbani. I due vigili, autori dello scherzo, si mostrano nervosi sottolineando che hanno fretta. Uno dei due filma quanto sta accadendo mentre l’altro alla fine gli restituisce la ruota ma prima di rimetterla a posto entrambi continuano a prendere in giro il giovane.

Per questa assurda bravata i due agenti rischiano di perdere il posto di lavoro con tutte le conseguenze del caso. Al momento sono stati trasferiti e si occupano di altre mansioni mentre, contestualmente, è stato disposto il sequestro telefonini e tablet.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *