Strage di cani a San Rufo, almeno 6 i decessi, allarme polpette avvelenate: aperta l’inchiesta, cittadini furiosi
3 Agosto 2019
Cerciello Rega, la famiglia dell’accoltellatore accusa media e politica: ‘Resoconto incompleto, nostro figlio tornerà a casa’
4 Agosto 2019

El Paso, i video scioccanti della sparatoria al Walmart in Texas: almeno 20 morti, fermato il 21enne Crusius

Almeno venti persone sono morte in una sparatoria verificatasi sabato mattina nel supermercato della catena Walmart a El Paso in Texas. Ryan Mielke, portavoce del Centro medico universitario di El Paso, ha riferito a Fox News che 13 pazienti, 1 dei quali è morto in ospedale, sono stati curati presso il centro traumatologico di livello 1 della struttura. Inoltre Mielke ha riferito all’Associated Press che due bambini, di età compresa tra 2 e 9 anni, sono stati stabilizzati presso il centro medico prima di essere trasferiti al vicino ospedale pediatrico El Paso. I responsabili del personale medico del Sol Medical Center hanno riferito di aver ricevuto 11 pazienti, 9 dei quali erano in condizioni critiche. Ventisei in totale le persone rimaste ferite nella terribile sparatoria. L’età dei pazienti varia dai 35 agli 82 anni mentre la polizia di El Paso ha lanciato un appello via Twitter invitando la popolazione a donare il sangue con urgenza per aiutare i feriti. In queste ore sono state diffusi sui social numerosi video. Dal momento in cui i clienti vengono invitati ad alzare le mani alle terribili immagini di persone decedute. Su Twitter circola un video in cui si vede una donna con i capelli biondi riversa sull’asfalto del parcheggio del supermarket al fianco al carrello della spesa. Altre due persone sono stati colpiti nei pressi dell’ingresso del Walmart. Immagini scioccanti come quelle di alcuni clienti che tentato disperatamente di sfuggire alla follia omicida nascondendosi sotto alcuni banconi del supermarket. Tre persone sarebbero state fermate, tra i sospettati un giovane di 21 anni, Patrick Crusius con precedenti penali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *