Furino
Furino, il dramma dell’ex capitano della Juve: ‘Mia moglie è morta per Covid, credo di aver fatto da untore’
30 Marzo 2021
Mario Draghi
Mario Draghi e la moglie vaccinati con AstraZeneca
30 Marzo 2021

Strangola e fa a pezzi la moglie dopo una lite per le patatine: 49enne confessa l’omicidio in tribunale a Manchester

Femminicidio Manchester

Davanti ai giudici del tribunale di Manchester (Inghilterra) ha ammesso di aver ucciso la moglie e di averla fatta a pezzi. Tutto è nato per un banale litigio per delle patatine surgelate anche se davanti alla corte Thomas McCann, 49 anni, ha riferito che la donna, la 46enne Yvonne, aveva una relazione con un altro uomo.

Thomas McCann ha inviato una serie di messaggi ai figli mentre smembrava il corpo della madre

Dopo aver strangolato la consorte l’omicida ha inviato una serie di messaggi ai figli per rassicurarli sulla madre mentre smembrava il corpo della donna. La vicenda risale al 23 maggio 2020. Un vicino, testimone del macabro omicidio, ha raccontato di aver sentito la coppia discutere animatamente per delle patatine surgelate. La lite è degenerata con McCann che ha strangolato Yvonne in bagno prima di dar vita all’orrendo piano per sbarazzarsi del corpo della moglie.

La testimonianza del vicino, l’agghiacciante ricostruzione in tribunale

Gli inquirenti hanno successivamente trovato i suoi resti in un parco in campana ed in un centro di riciclaggio dei rifiuti. Il quarantanovenne ha ammesso di aver commesso l’omicidio con i giudici del Tribunale di Manchester che pronunciaranno oggi, 30 marzo, la sentenza sul femminicidio horror.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *