Lazio quinta supercoppa
Juventus-Lazio 1-3, Supercoppa biancoceleste: capolavoro e stoccata per Inzaghi, gli highlights
22 Dicembre 2019
danika mori p.hub
Danika Mori, l’audace siciliana ha conquistato il web, è tra le 20 più cliccate al mondo: ‘Tutto è nato per gioco’
22 Dicembre 2019

Roma, i sogni di Camilla e Gaia infranti sul ponte Milvio, il papà dell’investitore è il regista Paolo Genovese: ‘Distrutto’

Gaia e Camilla ponte Milvio

Sedici anni, l’argento vivo addosso e tanti progetti spazzati via nel cuore di un sabato notte sul Ponte Milvio. I sogni di Camilla Romagnoli e Gaia Von Freymann sono stati spazzati in pochi istante, travolte da un auto che le ha lasciate sull’asfalto lungo Corso Francia tra via Flaminia Vecchia e la rampa d’accesso dell’Olimpica.

Le sedicenni Camilla Romagnoli e Gaia Von Freymann travolte in corso Francia

Si stavano dirigendo verso la zona dei locali per trascorrere la notte tra il sabato e la domenica all’insegna della spensieratezza con gli amici. Le due giovani sono morte sul corpo e l’immediato intervento del personale del 118 è risultato vano.

Il ventenne Pietro Genovese sarebbe risultato positivo all’alcol test

Ad investirle con la sua Renault il ventenne Pietro Genovese, figlio del regista Paolo, che sarebbe sceso per prestare soccorso. Sul cosa indagano gli agenti della Polizia locale dei Parioli. Il giovane sarebbe risultato positivo agli esami alcolemici e tossicologici. Ulteriori esami saranno effettuati nelle prossime ore per stabilire i parametri ed i livelli delle sostanze.

Il regista: ‘Il dolore per Gaia e Camilla è insopportabile’

Disposto il sequestro della vettura e del telefono cellulare del ventenne che è indagato per omicidio stradale. “Il dolore per Gaia e Camilla e per i loro genitori è insopportabile. Siamo una famiglia distrutta è una tragedia immensa che ci porteremo dentro per sempre” – ha dichiarato il regista Paolo Genovese. Straziate dal dolore le famiglie delle due giovani vittime.

Il dramma delle famiglie, i progetti infranti

La madre di Camilla, tra le lacrime, ha più volte ripetuto che non doveva finire così. “Avevamo tanti progetti”. Mentre il papà è giunto in sedia a rotelle per effettuare il doloroso rito del riconoscimento. Entrambe erano iscritte al Liceo classico De Santis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *