buon onomastico Claudia
Buon onomastico Claudia, immagini e gif da condividere
20 Marzo 2020
supermercati Italia orari coronavirus
Nuovi orari supermercati da domenica 22 marzo per l’emergenza coronavirus
20 Marzo 2020

Coronavirus: nasce l’hashtag #iostoconascierto dopo la lite in tv Galli, la petizione per il servizio di Striscia

scontro ascierto galli

L’hashtag #iostoconascierto ha scalato la topic trend di Twitter ed è stata avviata anche una raccolta firme on line a sostegno del  direttore dell’Unità di Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative dell’Istituto Nazionale Tumori IRCCS della Fondazione G. Pascale di Napoli.

Il botta e risposta tra Galli e Ascierto a Cartabianca sulla terapia sperimentale con il Tolicizumab

Dopo lo scontro televisivo, nel corso del programma Cartabianca in onda su Rai 3, con il professore Massimiliano Galli, direttore dell’Istituto di scienze biomediche dell’ospedale Luigi Sacco di Milano, sono nati, nel giro di poche ore, diversi gruppi a sostegno del professore Paolo Antonio Ascierto. L’oggetto del contendere la terapia sperimentale con il Tolicizumab, il farmaco per le complicanze del Covid -19 (la grave infezione polmonare).

Secondo Galli già in Cina i pazienti venivano trattati con il medicinale utilizzato per curare l’artrite reumatoide e che in Lombardia alcuni pazienti sarebbero già stati trattati con il Tolicizumab. Ascierto ha sottolineato di aver avviato la sperimentazione ufficiale con i medici cinesi e richiesto all’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco) il via libera per iniziare i primi test a Napoli, Roma e Modena.

La mobilitazione social dopo il servizio su Striscia

Richiesta che è stata prontamente accolta. Da qui le iniziative a sostegno del professor Ascierto come la petizione contro Striscia la notizia per le espressioni utilizzate nel corso di un servizio mandato nel corso del tg satirico di Canale 5.

“Dobbiamo boicattare Striscia fino a quando non sarà fatte le doverose scuse” – hanno sostenuto gli autori dell’iniziativa che finora ha raccolto quasi tremila firme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *