de luca
De Luca mostra il video di una festa a Napoli: ‘Dopo questo evento 30 positivi al Covid 19’
2 Ottobre 2020
Chievo-Salernitana 1-2, pagelle e highlights: Tutino illumina i granata, Belec fa tremare i tifosi
3 Ottobre 2020

Russia, la direttrice di un sito di notizie si dà fuoco: l’accusa di Irina Slavina su Fb prima della morte

sito Russo

Irina Slavina, direttrice di un sito di notizie indipendente russo, è morta venerdì dopo essersi data fuoco in seguito ad un blitz della polizia nel suo appartemento. La giornalista, prima del tragico gesto, aveva riferito che gli agenti avevano perquisito l’abitazione in cerca di documenti nell’ambito di un’indagine su Russia Aperta, un gruppo di opposizione.

Il direttore di Koza.Press si è dato fuoco dopo la perquisizione nella sua abitazione

Il sito di notizie Koza.Press nella città industriale di Nizhny Novgorod ha riferito che la sua direttrice capo Irina Slavina si era “data fuoco davanti al quartier generale della polizia”. Gli investigatori della città hanno successivamente confermato la sua morte in una dichiarazione secondo cui il suo corpo era stato trovato con “segni di ustioni termiche” mentre non è stato confermato il collegamento tra il tragico gesto e il blitz della polizia poiché era solo una testimone in un’indagine.

Irina Slavina: ‘Vi chiedo di incolpare la Federazione russa della mia morte’

Poco prima della morte Irina Slavina aveva scritto sul profilo Facebook: “Vi chiedo di incolpare la Federazione Russa della mia morte“. Secondo i media locali sui social network sarebbe stato diffuso un video che mostrava la giornalista mentre si dava fuoco. “È morta per le gravi ustioni” – ha riferito il suo sito, dicendo che suo marito aveva confermato. Il sito subito dopo è diventato inaccessibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *