giacinti italia-cina
Italia-Cina 2-0, azzurre ai quarti: pagelle e highlights, Giacinti super
25 Giugno 2019
jessica e andrea temptation
Temptation Island 2019, Jessica e Andrea sono ancora fidanzati? L’indiscrezione di Deianira
26 Giugno 2019

La sigaretta elettronica fa male? San Francisco dispone il divieto di vendita: ‘I rischi per la salute sono innegabili’

sigaretta elettronica vitamina E acetato

San Francisco è la prima grande città degli Stati Uniti a vietare la vendita di sigarette elettroniche. Una misura eccezionale che presto potrebbe essere presa in considerazione da altre città americane e non è da escludere che in futuro limitazioni, magari non così estreme, siano prese in considerazione in Europa. Il provvedimento è stato adottato per porre un freno alla crescente diffusione dell’utilizzo delle e-cigarette tra i giovanissimi ed, in particolare, di nicotina prodotta da società come Juul Labs Inc.

Nello specifico il Consiglio dei Supervisori di San Francisco martedì ha approvato l’ordinanza (entro 7 mesi entrerà in vigore) che vieta vendita e distribuzione di sigarette elettroniche fino a quando la Food and Drug Administration degli Stati Uniti non si esprimerà sul prodotto e sui rischi connessi all’uso e-cigarette.  Inoltre diversi Stati americani si sono già mossi per vietare le sigarette elettroniche aromatizzate e aumentare l’età legale per l’acquisto di prodotti del tabacco a 21 anni.

Stati Uniti, eccezionale misura anti sigarette elettroniche a San Francisco: ‘Un’intera generazione di giovani sta diventando dipendente dalla nicotina’

Il consiglio comunale di Beverly Hills, in California, ha approvato questo mese un divieto di vendita di prodotti a base di tabacco a partire dal 2021. I dati federali dello scorso anno hanno mostrato un aumento del 78% nell’uso di sigarette elettroniche tra gli studenti delle scuole superiori statunitensi.  “Un’intera nuova generazione di giovani sta diventando dipendente dalla nicotina” – ha dichiarato il procuratore della città di San Francisco (Herrera) alla Reuters. “L’esplosione nell’uso dei giovani e i rischi per la salute dei giovani sono innegabili.” La misura ha già scatenato polemiche con diversi ‘fumatori’ che hanno evidenziato che la sigaretta elettronica è “meno rischiosa” di quella tradizionale. Di sicuro la vicenda farà molto discutere e sarà motivi di dibattiti e approfondimenti anche in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *