Edoardo Tavassi lascia l’Isola dei Famosi in lacrime con Mercedesz: trasferito d’urgenza in ospedale
17 Giugno 2022
Buon onomastico Marina e Calogero, oggi 18 giugno: immagini di auguri da inviare via social
18 Giugno 2022

Morto Alberto Catani, l’ex calciatore e la moglie travolti e uccisi a Montemarciano

L’ex calciatore Alberto Catani, 42 anni, e la moglie, Stefania Viterbo, 39 anni di Triggiano, sono stati travolti e uccisi da un’utilitaria mentre transitavano in bicicletta sul lungomare  Buglioni, a Marina di Montemarciano, in provincia di Ancona.

Incidente mortale sul lungomare Buglioni: la coppia stava passeggiando in bici

La conducente della vettura, che era in auto con la figlia di 9 anni, è stata arrestata con l’accusa di omicidio stradale ed è stata rilasciata per carenza di esigenze cautelari. Secondo una prima ricostruzione la Panda sulla quale viaggiava la donna è improvvisamente sbandata verso destra mentre procedeva in direzione Ancona.

La macchina ha prima centrato un camper parcheggiato, poi un camper e poi ha centrato la colonnina del parcometro prima di cappottarsi e investire la coppia che stava percorrendo il tratto di strada sul lungomare in bicicletta. Per la coppia, residente a Marina, non c’è stato nulla da fare nonostante il tempestivo arrivo dei soccorsi. Madre e figlia hanno riportato lievi ferite.

Travolti da un’auto fuori controllo guidata da una donna, a bordo anche la figlia di 9 anni

Dopo aver appeso le scarpe al chiodo Alberto Catani era diventato allenatore della Juniores del Marino Calcio e lavorava come rappresentante di prodotti alimentari. Il 42enne aveva giocato in serie C2 con la Vis Pesaro ed aveva vestito le maglie di Fano e Torres prima di militare in diversi club di Eccellenza e Promozione marchigiane. “Un centrocampista sopraffino” – lo ricordano sui social. Tanti i messaggi di cordoglio dal mondo del calcio su Facebook.

Alberto Catani

Aveva esordito in C2 con la Vis Pesaro, Stefania Viterbo aveva origini pugliesi

“Grande estimatore dei giovani, con cui amava lavorare e trasmettere passione, non esitò a dare loro fiducia nella sua esperienza come allenatore della prima squadra” – si legge nel post pubblicato dall’ASD US Castelfrettese. La Fiat Panda e le due biciclette sono state sequestrate mentre la Procura non ha disposto l’autopsia sulle salme nell’ambito dell’inchiesta sull‘incidente mortale.

Secondo il sindaco di Montemarciano Damiano Bartozzi, la strada è “ben illuminata” e non è particolarmente pericolosa per chi la percorre. La moglie, Stefania Viterbo, aveva origini pugliesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.