Tromba d’aria Pantelleria: ‘Scenario apocalittico’, morti un vigile del fuoco ed un pensionato (VIDEO)
11 Settembre 2021
Uccide l’ex moglie davanti alle colleghe di lavoro a Noventa Vicentina: arrestato dopo 24 ore
11 Settembre 2021

Delitto Noventa Vicentina, l’ex fidanzata di Pierangelo Pellizzari: ‘Ho paura, l’avevo denunciato due volte’

Ora anche l’ex fidanzata di Pierangelo Pellizzari teme per la sua vita dopo che il 61enne ha ucciso davanti alle colleghe l’attuale partner, Rita Amenze, a Noventa Vicentina. L’uomo è in fuga dalla mattina di venerdì 10 settembre con le forze dell’ordine che hanno perlustrato nella notte casolari e campagne nei dintorni dell’abitazione di Villaga, nel Basso Vicentino mentre i sommozzatori stanno dragando un canale della zona.

L’ex del 61enne che ha ucciso Rita Amenze a Quarto Grado: ‘Mi ha picchiata due volte, temo venga da me’

Ho paura perché è una persona cattiva ed è un assassino libero. Anche a me ha fatto del male due volte. Una volta mi ha picchiato a casa perché gli ho detto che la storia era finita. Per fortuna avevo delle persone che mi stavano vicino” – ha precisato Claudia, l’ex fidanzata rumena di Pierangelo Pellizzari. “La seconda volta mi ha aspettato una mattina in garage mentre stavo per andare al lavoro. Sono stata fortunata perché non è accaduto quello che poi ha fatto con la moglie. In ogni caso mi ha picchiato ed ho presentato due volte denunce contro di lui”.

La donna si è soffermata sul rapporto con il sessantunenne vicentino. “L’ho conosciuto nel 2004 perché vengo dalla Romania, facevo la badante alla madre. Venivo da un Paese povero con un’altra mentalità e pensavo di trovare una vita migliore. Ho trovato lui e la storia è andata avanti” – ha spiegato l’ex durante l’intervento nel programma televisivo di Rete 4. “È un omicidio che si poteva evitare se si prendevano le giuste misure contro di lui. Ora ho paura che venga da me, sono in una località protetta e la polizia è venuta ad avvisarmi questa mattina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *