Nicolò Zaniolo
Nicolò Zaniolo dribbla Neymar e va a segno con Chiara Nasti: il primo scatto di coppia
17 Febbraio 2021
Raffaele Cutolo
Raffaele Cutolo è morto, ‘O professore di Ottaviano fondò la Nuova camorra organizzata
17 Febbraio 2021

Decapita la madre e mostra la testa alla vicina: 27enne australiana prosciolta dall’accusa di omicidio volontario

Jessica Camilleri

Una donna ha confessato di aver tagliato la testa a sua madre prima di portarla fuori per mostrarla alla vicina. Jessica Camilleri, 27 anni, ha pugnalato sua madre Rita , 57 anni, più di 100 volte durante una lite nella loro casa a Sydney, in Australia, nel luglio 2019. La sua testa è stata scoperta sul marciapiede fuori casa, con il corpo in cucina.

Sydney, Jessica Camilleri ha sferrato cento fendenti prima di decapitare la madre

La donna è stata condannata oggi, 17 febbraio, per omicidio colposo ma è stata prosciolta dall’accusa di omicidio volontario perché giudicata incapace per via di alcuni problemi mentali che sono stati accertati nel corso del dibattimento. Nell’agghiacciante telefonata alle forze dell’ordine Jessica Camilleri ha raccontato di aver ucciso la congiunta dopo che quest’ultima aveva tentato di aggredirla.

Mia madre ha cercato di pugnalarmi e io l’ho uccisa“. Poi ha raccontato gli orribili dettagli del delitto: “La mamma ne aveva abbastanza di me, mi ha afferrato per i capelli e mi ha trascinato fino in cucina e ha preso un coltello. Ha provato anche a picchiarmi con esso e io gliel’ho strappato di dosso e l’ho pugnalata alla schiena.

La ventisettenne condannata per omicidio colposo, accertati problemi psichici

“Ero così arrabbiata che continuavo a pugnalarla e pugnalarla e le ho tolto la testa. Sono corsa dalla mia vicina e avevo la testa di mia madre in mano. Le ho tagliato la testa con un coltello”. Camilleri dice di aver usato “circa sette coltelli” per uccidere Rita, prima di aggiungere che “sangue ovunque” in cucina. La ventisettenne dice di aver usato “circa sette coltelli” per uccidere la mamma.

Ad uno psichiatra ha riferito che i film violenti hanno ispirato il suo orribile crimine e agghiaccianti post su Facebook fatti prima del suo atto hanno mostrato la sua ossessione per i film brutali come Texas Chainsaw Massacre.

Rita Camilleri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *