tumore violinista operazione
Londra, suona il violino mentre gli rimuovono un tumore al cervello: il video del sensazionale intervento
19 Febbraio 2020
Oscar Awards adulti, rinviata la prima tappa a Milano per Coronavirus
19 Febbraio 2020

Revenge porn: i video intimi di una 40enne bresciana finiscono on line: denuncia ma perde il lavoro

revenge brescia licenziata

Un nuovo caso di revenge porn è stato registrato a Brescia. Per la vittima oltre il danno è arrivata anche la beffa. La donna ha denunciato tre persone che hanno diffuso sul web, su WhatsApp ed in numerose chat i suoi video intimi ed anche il numero di cellulare. Inoltre la quarantenne ha segnalato alle forze dell’ordine contatti e nominativi di persone che avrebbe contribuito a fa girare i filmati sulla rete ed ha allegato alla denuncia gli screenshot delle chat dove sono stati diffusi i video proibiti.

On line anche il numero di cellulare: telefonate continue in ufficio, la donna veniva contattata anche dal Sudamerica

La brutta vicenda ha avuto anche ripercussioni lavorative con la donna che, nonostante fosse vittima della vendetta a luci rosse, è stata licenziata da uno degli studi dove era impiegata.

Il datore di lavoro ha spiegato che arrivavano chiamate in continuazione da uomini che non fornivano generalità e che non spiegavano i motivi per i quali volevano parlare con la dipendente. Per via del numero di cellulare diffuso sul web la vicenda aveva bypassato i confini nazionali con la quarantenne che riceveva telefonate anche dal Sudamerica.

I filmati diffusi dall’ex, denunciate tre persone

La bresciana ha spiegato che i video sono stati realizzati da lei alcuni anni fa e sono stati inviati ad un uomo con il quale aveva iniziato una relazione sentimentale. Quello che sembrava un gioco per accendere la fantasia si è rivelata una trappola per la donna che ben presto ha ritrovato quelle immagini intime sul web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *