insp reddito emergenza
Reddito di emergenza 2020, procedura domanda on line sul sito Inps
22 Maggio 2020
hertz
Hertz dichiara fallimento, fatale la crisi per il coronavirus
23 Maggio 2020

Campania, rivoluzione spiagge libere e riapertura lidi oggi 23 maggio: il video dell’arenile anti Covid

spiagge libere campania

Riaprono in Campania da oggi 23 maggio 2020 gli stabilimenti balneari e le spiagge libere. Da questa mattina, quindi, via libera alla tintarella in sicurezza come stabilito dall’ordinanza firmata nella serata di ieri dal Governatore Vincenzo De Luca. Per quanto concerne gli arenili liberi, in virtù dell’emergenza Covid 19, ci sarà un’autentica rivoluzione e, probabilmente, non sarà possibile fin da oggi, in considerazione delle prescrizioni fissate, accedere a questi spazi.

Lidi, le regole per la riapertura da oggi 23 maggio 2020

Prenotazione (preferibilmente on line), turni differenziati, pagamento con carte prepagate e o transazioni on line, distanziamento sociale di 1 metro in caso di eventuali file attraverso applicazioni a terra di appositi adevisi (o simili).

Dalle prenotazioni ai turni differenziati

Potrà essere rilevata la temperature corporea con divieto d’accesso a coloro che hanno un temperatura superiore a 37,5 C. Regole ferree anche per la zona ombreggio, solarium oltre che per la numerazione e l’assegnazione delle postazioni/ombrelloni.

Con la mascherina fino alla postazione assegnata

Va effettuata l’igienizzazione delle superfici prima dell’assegnazione della stessa attrezzatura ad altro utente, anche nella stessa giornata. Gli utenti dovranno indossare la mascherina fino al raggiungimento della postazione assegnata ed, analogamente, dovranno indossarla al momento di lasciare il posto assegnato.

Superfice di 10 metri quadri per gli ombrelloni

Un distanziamento tra gli ombrelloni (o altri sistemi di ombreggio) in modo da garantire una superficie di almeno 10 metri quadrati per ombrellone, indipendentemente dalla modalità di allestimento della spiaggia (per file orizzontali o a rombo).

Lettino e sdraio ad 1,5 metri di distanza

Le attrezzature complementari assegnate in dotazione all’ombrellone (es. lettino, sdraio, sedia) devono essere fornite in quantità limitata al fine di garantire un distanziamento rispetto alle attrezzature dell’ombrellone contiguo di almeno 1,5 metri; Tra le attrezzature di spiaggia (es. lettino, sdraio, sedia), ove non allocate nel posto ombrellone, deve esere garantita la distanza minima di 1,5 metri l’una dall’altra.

Bar e ristorazione con delivery su ordinazione

Per quanto riguarda il servizio di bar e ristorazione viene ‘consigliata l’attivazione di un servizio di delivery su ordinazione, con consegna dei cibi e bevande all’ombrellone-lettino nel rispetto del distanziamento interpersonale di almeno un metro, suggerendo comunque di tenere all’aperto l’area di somministrazione. A tal fine i Comuni favoriscono il posizionamento di tavoli nelle cosiddette aree polifunzionali.

Via libera agli sport individuali in spiaggia ed a mare

Vietata qualsiasi attività sportiva dove non è possibile mantenere il distanziamento sociale (calcio ovvero beach soccer, beach volley) mentre sono consentiti gli sport individuali in spiaggia (racchettoni) e in acqua (nuoto, surf, windsurf, kitesurf).

Spiagge libere, le disposizione per accedere agli arenili in Campania dal 23 maggio 2020

Spiagge libere. Le problematiche derivanti dalle difficoltà di sorvegliare gli arenili aperi al pubblico comporteanno una rivoluzione sul modo di fruire la spiaggia libera. In particolare le amministrazioni locali dovranno puntualmente definire le modalità di accesso e di fruizione delle spiagge stesse, individuando quelle più idonee ed efficaci.

Cartelli in diverse lingue sulle disposizioni da osservare

Per favorire l’informativa all’utenza, è necessaria l’affissione nei punti di accesso – che dovranno essere puntualmente individuati – alle spiagge libere di cartelli in diverse lingue contenenti indicazioni chiare sui comportamenti da tenere, in particolare il distanziamento sociale di almeno un metro ed il divieto di assembramento.

Arenili liberi, dovrà essere tracciato il perimetro per ombrelloni e sdraio

Anche al fine di favorire il contingentamento degli spazi, va preliminarmente mappato e tracciato il perimetro di ogni allestimento (ombrellone/sdraio/sedia) – ad esempio con posizionamento di nastri (evitando comunque occasione di pericolo) – che sarà codificato rispettando le regole previste per gli stabilimenti balneari, per permettere agli utenti un corretto posizionamento delle attrezzature proprie nel rispetto del distanziamento ed al fine di evitare l’aggregazione.

Massima capienza spiaggia e prenotazione

Tale previsione permetterà di individuare il massimo di capienza della spiaggia anche definendo turnazioni orarie e di prenotare gli spazi codificati, anche attraverso utilizzo di app/piattaforme on line; al fine di favorire la prenotazione stessa potrà altresì essere valutata la possibilità di prenotare contestualmente anche il parcheggio, prevedendo anche tariffe agevolate, ove possibile.

I comuni potranno affidare a terzi o al volontariato le spiagge libere

Inoltre viene introdotta la possibilità di affidare le spiagge ad enti/soggetti che possono utilizzare personale adeguatamente formato, valutando altresì la possibilità di coinvolgimento di associazioni di volontariato, soggetti del terzo settore, etc., anche al fine di informare gli utenti sui comportamenti da seguire, nonché per assicurare le misure di distanziamento interpersonale in tutte le attività sull’arenile ed in acqua.

Possibili convenzioni con soggetti privati

Come per gli arenili in concessione anche per la spiaggia libera, i Comuni dovranno dotarsi di una adeguata regolamentazione degli arenili liberi che potranno gestire direttamente o mediante convenzione con soggetti privati, al fine di garantire il contingentamento degli accessi.

Protocollo sicurezza Stabilimenti Balnerari e spiagge libere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *