Daniel Prude
New York, lo scioccante video dell’afroamericano Daniel Prude: il 30enne è morto per asfissia dopo l’arresto
3 Settembre 2020
Yari Gerussi
Yari Gerussi, l’imprenditore bresciano: ‘Così ho vinto la sfida del web marketing’
4 Settembre 2020

Neonato ritrovato morto a Roccapiemonte con ferite alla testa: fermati i genitori, parla un testimone

bambino morto roccapiemonte

Prima svolta nella terribile vicenda del neonato trovato morto in via Roma tra i cespugli di un’aiuola a Roccapiemonte, in provincia di Salerno. Il pm Roberto Lenza, della Procura di Nocera Inferiore, ha disposto il fermo dei genitori che sarebbero stati individuati nella notte dopo ore di ricerche.

Il bambino ritrovato tra i cespugli di un’aiuola con il cordone ombelicale attaccato

Al momento del ritrovamento (avvenuto intorno alle 19:00 del 2 settembre) il bambino era avvolto in un lenzuolo ed aveva ancora il cordone ombelicale attaccato. Inoltre presentava diverse lesioni alla testa. L’autopsia, che sarà effettuata nelle prossime ore, potrebbe far luce sulla natura delle ferite riportate dal neonato. Attesa anche per l’interrogatorio dei genitori che dovranno chiarire cosa sia accaduto al momento del parto che potrebbe essere avvenuto in casa.

Roccapiemonte, un testimone: ‘Sembrava un bambolotto’, disposto il lutto cittadino

Il corpo del neonato è stato ritrovato da un condomino (Mario Maiorano) di un palazzo in via Roma che è già stato ascoltato dagli inquirenti. “Sembrava un bambolotto, ma poi ci siamo resi conti che era un neonato. Aveva delle formiche sul corpo e sembrava che dormisse” – ha spiegato l’uomo che ha precisato che era uscito di casa per andare in garage. Intanto il sindaco di Roccapiemonte, Carmine Pagano, ha disposto il lutto cittadino: “E’ un episodio quasi inverosimile quello che stiamo vivendo. Sembra un incubo”.

L’aiuola dove è stato trovato morto il neonato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *